Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Prezzi etilene toccano nuovi minimi in Asia, Europa

  • 23/10/2018 (11:44)
I prezzi spot dell’etilene in Asia ed Europa hanno mantenuto il loro trend in discesa dalla seconda metà di agosto per l’offerta ampia e l’interesse all’acquisto debole. Dall’altra parte, i mercati USA hanno visto prezzi per lo più stabili a causa dell’attività limitata.

Il mercato spot dell’etilene in Europa ha registrato diminuzioni significative la scorsa settimana. I dati del Price Wizard di ChemOrbis suggeriscono che la media settimanale dei prezzi spot su base FD NWE ha toccato i minimi da gennaio 2017.

La recente flessione è il risultato dell’eccesso di offerta per i livelli bassi delle acque del fiume Reno, che impediscono il trasporto su chiatta.

Allo stesso modo, i prezzi dell’etilene in Asia sono diminuiti al livello più basso da agosto 2017, a causa della domanda debole mentre le scorte sono in crescita in vista della fine dell’anno, mentre anche i mercati dei derivati sono in calo. La media settimanale dei prezzi spot dell’etilene su base CFR Estremo Oriente è diminuita a $310/ton, o di oltre il 22%, da quando è iniziato il trend ribassista a fine agosto.



Per quanto riguarda la produzione, Lotte Chemical dovrebbe riavviare il cracker dopo 40 giorni di fermi impianto questo mese, mentre le società sudcoreane YNCC e LG Chem si stanno preparando a riprendere le operazioni negli impianti di etilene il mese prossimo. Il cracker cinese di SECCO è tra gli impianti che torneranno attivi a novembre.

Intanto, i prezzi spot dell’etilene negli USA sono rimasti stabili nelle ultime due settimane dopo un trend ribassista di breve durata che ha seguito gli aumenti durati quasi tre mesi. L’attività di trading è stata scarsa a causa delle attese di un’offerta ampia per la fine dell’anno, mentre il nuovo cracker a etano di Sasol dovrebbe essere avviato a breve a Lake Charles, Louisiana.

Anche se l’etilene ha chiuso la settimana a livelli stabili negli USA, i prezzi dell’etano hanno seguito il trend ribassista dei prezzi del petrolio e sono diminuiti dopo aver raggiunto i massimi degli ultimi anni a settembre. I dati del Price Wizard di ChemOrbis mostrano che i prezzi medi settimanali del petrolio WTI sono diminuiti di circa $5/barile a $70/barile, da quando il trend ribassista è iniziato tre settimane fa.
Prova Gratuita