Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Prezzi europei PS, ABS sostenuti dai costi tra la domanda debole

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 10/01/2017 (17:12)
In Europa, i costi in aumento delle materie prime hanno continuato a far crescere i prezzi di PS e ABS. Alcuni player si attendono che questo slancio rialzista nei mercati dei monomeri continui nel medio termine, per le chiusure degli impianti di stirene non solo in Europa ma anche in Asia.

Due principali produttori di stirenici in Europa hanno annunciato aumenti a tre cifre sui prezzi di PS e ABS per il secondo mese di fila, dopo che il contratto dello stirene di gennaio è stato confermato a €1300/ton, in rialzo di €105/ton su dicembre. Intanto, il contratto del butadiene è stato siglato in rialzo di €140/ton rispetto al mese scorso, quando i prezzi erano stabili. È stato riportato che i venditori abbiano applicato sui loro prezzi gli incrementi dei costi delle materie per preservare i loro margini, anche se i player stanno tornando gradualmente sul mercato dopo le festività di Natale e Capodanno.

Una fonte di un produttore del sud Europa ha riportato, “Non stiamo ancora offrendo ufficialmente nei contratti, ma abbiamo intenzione di chiedere aumenti di €100/ton sull’ABS in quanto stiamo ricevendo una buona entrata ordini rispetto allo stesso mese dell’anno scorso, poiché vi sono meno importazioni dall’Asia”.

D’altra parte, i buyer non sono sicuri che le richieste di aumento dei produttori passeranno per intero. Un trasformatore in Italia ha riportato di aver ricevuto offerte iniziali per i contratti di PS con aumento di €125/ton da un produttore del nord Europa; tuttavia il buyer ha intenzione di acquistare volumi limitati per evitare gli aumenti a tre cifre, affermando che la domanda di prodotti finiti è solitamente bassa in questo periodo, mentre si attende un miglioramento dei prezzi a febbraio-marzo per il Capodanno cinese.

Un buyer in Francia ha aggiunto, “Crediamo che alcuni fornitori di ABS possano concedere prezzi più bassi dopo le negoziazioni se sentiranno pressione dalle scorte”.

Alcuni player hanno osservato che qualche trasformatore ha già fatto scorta a fine dicembre e non acquisterà grossi volumi a gennaio.
Prova Gratuita
Login