Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Prezzi petrolio in rialzo per accordo su taglio produzione OPEC

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 29/09/2016 (12:04)
Secondo fonti di mercato, l’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (OPEC) ha raggiunto un accordo preliminare sul taglio della produzione per la prima volta in otto anni durante il meeting di questa settimana in Algeria. Di conseguenza, la produzione del cartello verrà ridotta in un range di 32.5-33 milioni di barili di petrolio al giorno (bpd) rispetto agli ultimi livelli di 33.24 milioni di bpd. I dettagli dell’accordo dovrebbero essere resi noti durante il meeting dell’OPEC a novembre.

Questo lungo atteso consenso da parte del gruppo fa parte degli sforzi per stabilizzare i mercati del petrolio e mostra che l’Arabia Saudita ha accettato di congelare la sua produzione, sebbene all’Iran sia stato concesso di incrementarla. Il paese non voleva infatti impegnarsi in nessun accordo per diminuire o congelare la produzione fino a che non avesse raggiunto i livelli precedenti alle sanzioni internazionali, pari a oltre 4 milioni di bpd. L’Iran ha prodotto in media circa 3.6 bpd negli ultimi mesi e prima delle sanzioni.

Alcuni trader di petrolio sono scettici riguardo a questo accordo preliminare, in quanto vogliono conoscere i termini e i dettagli della distribuzione della riduzione della produzione nella regione.

Dopo la decisione dell’OPEC, i future del petrolio NYMEX sono saliti di $2.38 a $47.05/barile nella giornata di mercoledì, mentre i future del petrolio Brent sono stati chiusi a $48.69/barile, in rialzo di $2.72.
Prova Gratuita
Login