Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Prezzi spot c3 crollano in Asia, Europa per petrolio in calo, ripresa negli USA

  • 20/11/2018 (12:23)
I prezzi spot del propilene in Asia sono diminuiti per la quinta settimana consecutiva, toccando i livelli più bassi per la pressione derivata dai future del petrolio in calo e dall’eccesso di offerta. Anche i prezzi spot del propilene in Europa sono diminuiti ancora, non solo per i costi in calo delle materie prime ma anche per i continui problemi logistici a causa del fiume Reno.



Secondo i dati medi settimanali del Price Wizard di ChemOrbis, i prezzi spot del propilene su base FOB Corea hanno registrato una diminuzione complessiva di $245/ton da quando hanno toccato i massimi degli ultimi quattro anni a metà ottobre. La continua flessione dei prezzi spot del propilene in Asia è stata attribuita all’offerta che supera la domanda e alle diminuzioni in corso sui future del petrolio.

Sulla stessa lunghezza d’onda, i prezzi spot del propilene in Europa hanno seguito il trend ribassista di petrolio e nafta e hanno toccato i livelli più bassi degli ultimi otto mesi. Il sentimento è stato indebolito dall’offerta ampia di propilene derivata dalle limitazioni logistiche per le acque basse del fiume Reno.

I dati del Price Wizard di ChemOrbis mostrano che la media settimanale dei prezzi spot del propilene su base FD NWE ha visto una diminuzione complessiva di $178/ton da quando è iniziato il trend ribassista a fine settembre.

Dall’altra parte, il mercato spot del propilene negli USA ha frenato le diminuzioni in corso e ha visto un rimbalzo a causa di alcuni problemi di produzione. Il Price Wizard di ChemOrbis mostra che i prezzi spot del propilene su base FD USG hanno spezzato il trend ribassista durato quattro settimane con un aumento modesto di $22/ton sulla settimana precedente. Tuttavia, i prezzi sono ancora sotto I livelli massimi registrati all’inizio di quest’anno.

Il leggero aumento è dovuto soprattutto al breve fermo impianto dell’unità da 750,000 ton/anno di PDH della Enterprise, a Mont Belvieu, Texas la scorsa settimana.
Prova Gratuita