Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Prezzi spot propilene seguono direzioni opposte in Asia e in Europa

di Başak Ceylan - bceylan@chemorbis.com
  • 09/07/2019 (11:31)
I prezzi spot del propilene sembrano seguire direzioni opposte con prezzi in salita in Asia per una ripresa della domanda e la disponibilità limitata mentre in Europa i prezzi seguono un trend in ribasso a causa dell’offerta buona.

Mercato asiatici mostrano segni di ripresa

I prezzi spot del propilene su base CFR Cina hanno iniziato a registrare una serie di aumenti da metà maggio di quest’anno e recentemente hanno raggiunto i massimi da febbraio. Anche i prezzi su base FOB Corea del Sud si sono ripresi in seguito a un periodo di volatilità a fine giugno.

Cosa spinge i prezzi in rialzo?

L’offerta limitata derivante dai fermi impianto pianificati e non a maggio e giugno ha riportato sul mercato l’interesse all’acquisto. Come si può vedere nelle Notizie di Produzione di ChemOrbis, gli impianti di propilene nella regione dell’Asia/Pacifico hanno un fitto programma di manutenzioni questo mese, con capacità di oltre un milione di ton di propilene all’anno che saranno ferme fino alla fine del terzo trimestre.

Tra i produttori che inizieranno un fermo impianto troviamo il produttore principale di Taiwan, Formosa Petrochemical. La società chiuderà il suo cracker con una capacità produttiva di 515,000 ton/anno di propilene entro il prossimo mese, e forse ciò limiterà il mercato se ci sarà ancora una domanda stabile.

Scenario diverso nel mercato europeo

A differenza dei mercati asiatici, il mercato spot del propilene in Europa ha subito la pressione della domanda debole e dell’offerta buona da inizio giugno. I dati della media settimanale del Price Wizard di ChemOrbis mostrano che i prezzi su base FD NWE hanno raggiunto di recente i loro livelli minimi da dicembre 2018.



Prezzi spot in calo si riflettono già sul contratto di luglio

Il calo del mercato spot si è già riflesso sul contratto del propilene di luglio dato che è stato siglato in calo di €80/ton ($91/ton) a fine giugno in Europa.
Prova Gratuita