Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Prezzi spot stirene toccano nuovi massimi a livello globale

  • 30/01/2018 (12:04)
I prezzi spot dello stirene a livello globale hanno registrato un nuovo giro di forti aumenti di recente, sulla scia dell’offerta corta del monomero derivata da diversi fermi impianto programmati e non, dai prezzi del benzene in salita e dai continui aumenti del complesso energetico.

Secondo i dati del Price Wizard di ChemOrbis, i prezzi spot settimanali medi in Asia ed Europa hanno raggiunto i livelli più alti da fine febbraio 2017 dopo i recenti aumenti, mentre i prezzi dello stirene negli USA hanno toccato il livello massimo degli ultimi undici mesi.

Rispetto all’inizio di gennaio, i prezzi spot dello stirene in Europa e USA hanno registrato aumenti complessivi di circa $300/ton, mentre il trend rialzista in Asia è più limitato, registrando un aumento complessivo di $140/ton nello stesso periodo, secondo quanto indicato dai dati. Gli aumenti relativamente più lenti in Asia sono stati attribuiti alla domanda in calo in vista del Capodanno cinese, oltre che alle preoccupazioni per l’incertezza circa i dazi anti-dumping sull’import di stirene da Taiwan, Corea del Sud e USA in Cina.



Negli USA, le rigide condizioni atmosferiche hanno obbligato la società Cosmar a dichiarare forza maggiore sulla produzione di stirene dall’impianto in Louisiana alla fine della scorsa settimana. L’impianto di stirene di Ineos Styrolution a Bayport è stato chiuso per un fermo impianto programmato a inizio gennaio e dovrebbe riprendere le operazioni a metà marzo.

Nei mercati asiatici, circa due milioni di tonnellate di capacità di stirene saranno inattivi per dei fermi impianto programmati tra febbraio e aprile.

In Europa, intanto, tre grandi produttori, Total, BASF e Repsol, stanno programmando i loro fermi impianto per il primo trimestre del 2018. Oltre a questi fermi impianto, i livelli in crescita delle acque del fiume Reno hanno fatto crescere le preoccupazioni per le interruzioni dei trasporti, nonostante le consegne siano ripartire lunedì, quando i livelli del fiume si sono nuovamente riabbassati. Dopo i recenti aumenti dei prezzi spot, le attese di aumento dei player della regione per il contratto dello stirene di febbraio sono state riviste in rialzo a €70-100/ton.
Prova Gratuita