Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Produzione industriale Eurozona in calo a dicembre e nel 2019

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 12/02/2020 (18:28)
Secondo i dati dell’Eurostat, la produzione destagionalizzata a dicembre è scesa del 2.1% rispetto a novembre.

I dati hanno mostrato che la produzione di beni strumentali è scesa del 4%, quella dei be intermedi dell’1.7% e quella dei beni di consumo non durevoli dell’1.3% su base mensile. La produzione nei beni di consumo durevoli e nell’energia ha visto rispettivamente diminuzioni dell’1.1% e dello 0.5% rispetto a novembre.

Tra gli stati membri, le diminuzioni maggiori sono state registrate in Irlanda (6.2%), Ungheria (3.8%) e Polonia (3%). Gli aumenti mensili maggiori sono stati osservati in Danimarca (7.2%), Portogallo (2.9%) e Grecia (2.5%).

I dati hanno mostrato che la produzione industriale ha assistito a una diminuzione maggiore del 4.1% rispetto all’anno precedente.

Rispetto al 2018, la produzione di beni durevoli è diminuita del 6.7%, quella dei beni intermedi del 5.5%, dell’energia del 2.3% e dei beni di consumo durevoli dell’1.4%. al contrario, la produzione dei beni di consumo non durevoli è aumentata dell’1.3%.

Tra gli stati membri, il calo annuale maggiore è stato registrato in Estonia (9.9%), Romania (8.9%) e Germania (7.2%). Gli aumenti annuali maggiori sono stati osservati a Malta (7.6%), in Portogallo (3.9%) e in Polonia (1.3%).

Per l’intero 2019, la media della produzione industriale nella zona euro è diminuita dell’1.7% rispetto all’anno precedente.
Prova Gratuita
Login