Skip to content




Mercati

Asia Pacifico

  • Cina
  • SEA & India
  • (Indonesia, Vietnam, Malaysia, Singapore, Philippines, Thailand, India)
  • Europa

  • Italia
  • Nord Europa
  • (Austria, Belgio, France, Germania, Paesi Bassi, Svizzera)
  • Africa

  • Egitto
  • Africa
  • (Algeria, Tunisia, Libya, Marocco, Nigeria, Kenya, Tanzania, Sudafrica)

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Progetto di espansione PetroRabigh posticipato di 9 mesi

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 04/01/2016 (18:00)
Secondo notizie media, il completamento del progetto di espansione di PetroRabigh (Arabia Saudita) conosciuto come Rabigh Phase II è stato posticipato di nove mesi, spingendo la società a chiedere più finanziamenti da parte degli azionisti. Adesso il progetto dovrebbe essere completato a settembre 2016. PetroRabigh è una joint venture tra Saudi Aramco e Sumitomo Chemical (Giappone).

A causa del ritardo, il costo totale del progetto è aumentato di 1 miliardo di rial ($266.4 milioni) a 31 miliardi di rial ($8.3 miliardi). PetroRabigh aveva già firmato un prestito di circa 19.4 miliardi di rial ($5.2 miliardi) per il progetto di espansione. La società chiederà in prestito 7.5 miliardi di rial ($2 miliardi) dalla Banca Giapponese per la Cooperazione Internazionale e 4.9 miliardi di rial ($1.30 miliardi) dal Fondo pubblico di investimento dell’Arabia Saudita.

Sotto il progetto di espansione Phase II, la società espanderà il suo cracker di etano e costruirà un nuovo complesso di aromatici, il quale dovrebbe produrre più di 2.7 milioni di ton/anno di nafta per fare prodotti petrolchimici. L’espansione del cracker di etano adesso dovrebbe essere completato nel primo trimestre di quest’anno.
Prova Gratuita
Login