Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Recente aumento del petrolio potrebbe essere temporaneo: AIE

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 13/03/2015 (17:26)
Secondo quanto riportano i media, l’Agenzia Internazionale dell’Energia (AIE) ha dichiarato che la recente stabilizzazione dei prezzi del petrolio potrebbe essere solo temporanea. I prezzi globali del petrolio hanno perso circa il 60% del loro valore da giugno 2014 a causa del surplus di offerta derivante dalla decisione dell’OPEC di non tagliare la produzione.

Secondo l’AIE, i prezzi del petrolio potrebbero calare ancora in quanto la produzione negli USA mostra leggeri segnali di rallentamento e le scorte di petrolio degli Stati Uniti sono al livello record di 468 milioni di barili, esercitando pressione sulla capacità di magazzino. Nel suo report mensile, l’AIE ha dichiarato: “Dietro la facciata di stabilità, il ribilanciamento derivante dal calo dei prezzi non ha ancora preso velocità e potrebbe essere troppo ottimistico aspettarsi che proceda con facilità”.

Inoltre, è stato riportato che L’AIE ha aumentato le sue previsioni sulla produzione USA per il primo trimestre 2015. Le fonti dichiarano che a febbraio è stato stimato che la produzione di petrolio al di fuori dell’OPEC sia aumentata di circa 270,000 barili al giorni (bpd) a 57.3 milioni di barili al giorno grazie alla crescita produttiva nel Nord America. La produzione globale di petrolio è aumentata di 1.3 milioni di barili al giorno durante l’anno a circa 94 milioni di barili al giorni a febbraio per via dell’incremento di 1.4 milioni di barili al giorno dai paesi al di fuori dell’OPEC.

Intanto, l’AIE ha aumentato le previsioni del 2015 riguardo la crescita della domanda di petrolio di 75,000 barili al giorno a 1 milione di barili al giorno, citando l’incremento della domanda di petrolio negli USA e in Europa a dicembre e gennaio. L’agenzia ha anche aggiunto che la domanda di petrolio dall’OPEC aumenterà quest’anno di 100,000 barili al giorno a 29.5 milioni di barili al giorno.

Precedentemente, l’Agenzia Internazionale dell’Energia USA aveva aumentato le sue previsioni del 2015 sulla produzione di petrolio negli USA a 9.35 milioni di barili al giorno, rappresentando una modifica al rialzo dalle previsioni del mese scorso pari a 9.3 milioni di barili al giorno. L’AIE ha anche riportato che i future del petrolio del West Texas Intermediate sono attesi intorno a $52.15/barili nel 2015, in calo dalle previsioni precedenti dell’agenzia pari a $55.02/barile.

Il petrolio NYMEX di aprile era in calo di $1.12 e ha chiuso a $47.05/barile il 12 marzo mentre il petrolio Brent di aprile era in calo di 46 centesimi a $57.08/barile.
Prova Gratuita
Login