Skip to content

Opzioni Filtro
Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
 

Richieste di aumento dall’Asia nei mercati dell’ABS

  • 01/07/2016 (11:46)
Con l’avvicinarsi di luglio, i produttori di ABS dell’Asia hanno annunciato prezzi di importazione in rialzo nei mercati principali tra cui Cina, Sudest Asiatico, Turchia e Egitto. Le richieste di aumento sono state giustificate citando l’incremento dei costi dei feedstock dovuto alle oscillazioni nei mercati del petrolio, con i prezzi del greggio che hanno recuperato le perdite precedenti verso la fine della settimana, con l’attenuazione dell’impatto del voto per la Brexit sui mercati dei polimeri dell’Asia. Le preoccupazioni circa una possibile riduzione della produzione dalla Cina in vista del summit del G20 a settembre supportano questo trend. Tuttavia, la domanda resta per lo più calma in questi mercati, e i prezzi in rialzo per l’ABS non sono ancora stati accettati.

In Cina, un produttore di Taiwan ha rialzato le offerte di ABS di $30/ton a causa delle voci di mercato riguardanti una riduzione dei livelli di offerta delle fonti regionali. Alcuni trader hanno sottolineato “Sebbene la domanda non sia molto forte da parte dei trasformatori, la maggior parte dei trader sta rifornendo le scorte, considerate le possibili limitazioni dell’offerta in vista del G20”.

Nel Sudest Asiatico, tre produttori di Taiwan hanno aperto la settimana con aumenti di $20-30/ton. I player hanno commentato che sebbene l’attività di acquisto sia rimasta limitata alle necessità, dato che i buyer di ABS non hanno rifornito le scorte, la possibile riduzione dell’offerta in Cina e il rialzo dei costi delle materie prime supportano il mercato. Un produttore di Taiwan ha confermato “La domanda non ha mostrato nessun grande cambiamento dopo i nostri aumenti, mentre non crediamo che i prezzi dell’ABS stiano subendo una pressione per ora”.

In Turchia, i produttori di ABS della Corea del Sud hanno annunciato i nuovi prezzi di luglio con aumenti di $50-100/ton, in linea con il rialzo dei mercati dell’ABS dell’Asia a causa dell’incremento dei prezzi spot del butadiene e dell’ACN nella regione. Alcuni trader che hanno ricevuto i nuovi prezzi hanno commentato “Negozieremo con i nostri fornitori per ottenere degli sconti. Non siamo disposti ad acquistare ampi volumi, dato che abbiamo del materiale a disposizione. Inoltre, non siamo certi dell’outlook della domanda”. Un distributore ha affermato “Potrebbero passare aumenti non superiori a $40-50/ton sulle trattative dell’ABS di luglio”.

Un produttore di ABS ha annunciato i nuovi prezzi per luglio con aumenti di $35/ton verso la fine di questa settimana. Un trader che ha ricevuto i nuovi prezzi dal fornitore ha affermato “Non abbiamo intenzione di rifornire materiale al momento, in quanto abbiamo dei carichi a disposizione. Aspetteremo fino alla fine del Ramadan, quando speriamo di vedere una ripresa della domanda”.

Similmente, i prezzi dell’ABS di importazione hanno cambiato direzione e guadagnato del terreno anche in Egitto di recente, nonostante la domanda ancora debole. Il rialzo dei costi e le preoccupazioni per l’offerta derivanti dai potenziali fermi impianto in Cina hanno incoraggiato i venditori regionali a rialzare le offerte, facendo salire il range di importazione di $40/ton. Tuttavia, i buyer dell’Egitto, che erano ancora riluttanti ad assicurarsi carichi extra a causa del Ramadan non sono stati molto entusiasti dei rialzi da parte dei venditori.

I venditori di Taiwan hanno citato il rialzo dei costi come ragione per la loro decisione, mentre hanno sottolineato che la disponibilità potrebbe calare ad agosto, a causa dei possibili fermi impianto in Cina per il G20. Un distributore ha confermato aumenti di circa $40/ton da un fornitore di ABS di Taiwan, osservando “Siamo stati sorpresi dai recenti rialzi, poiché la domanda resta limitata”.

Per quanto riguarda le materie prime, i prezzi spot dello stirene sono saliti di $30/ton su base FOB Corea, mentre i prezzi del butadiene sono incrementati di $45/ton con gli stessi termini. I prezzi dell’ACN indicano invece un aumento di $30/ton su base CFR Estremo Oriente da inizio giugno.
Prova Gratuita