Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

SEA, mercati indiani in difficoltà per svalutazione moneta

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 06/12/2016 (19:05)
I player nel Sudest Asiatico e in India hanno riportato il problema riguardante la svalutazione della moneta locale contro il dollaro US il quale è diventato un problema regionale recentemente. Questo ha portato ad un aumento dei prezzi locali mentre le attività di trading per le importazioni sono state ostacolate a causa del rialzo dei costi.

In India, la decisione del governo di rimuovere le banconote di maggior valore dalla circolazione dall’8 novembre in modo da combattere la corruzione, il mercato nero e l’evasione fiscale hanno ostacolato le attività di mercato poiché la decisone ha frenato l’accesso dei player a sufficienti cash.

I player hanno commentato che la decisione del governo ha messo in una situazione difficile i cittadini e l’economia poiché quasi tutte le transazioni del mercato sono concluse su base cash e l’86% della moneta in circolazione è composta da queste banconote ad alto valore.

L’Agenzia di rating Fitch ha diminuito la crescita del PIL in India al 6.9% dal 7.4% e ha citato come causa la perturbazione del mercato. Intanto, la moneta indiana, Rupia, è in calo del 2.01% contro il dollaro US su base mensile il 6 dicembre.

Nelle Filippine, il peso ha visto una svalutazione dello 0.5% contro il dollaro USA il 6 dicembre dal mese precedente. Un buyer nel paese ha dichiarato “Un produttore locale ha aumentato le sue offerte di PP e PE in linea con le perdite della moneta insieme ai prezzi del petrolio”.

Una fonte di un produttore del Vietnam ha informato di aver applicato aumenti sulle offerte di materiale domestico a causa della svalutazione della moneta. Il dong vietnamita è sceso del 2.38% il 6 dicembre rispetto al 6 novembre.

Un buyer in Malesia ha dichiarato di essere influenzato dalla svalutazione persistente del ringgit in quanto fanno affidamento sulle importazioni per alcuni prodotti. Il ringgit malesiano ha visto una svalutazione del 5.54% il 6 dicembre su base mensile.

Questo è accaduto anche in Indonesia e Tailandia. La rupiah indonesiana è ora in calo del 2.97% contro il dollaro USA dal mese precedente mentre il baht tailandese è calato del 2.2% contro il dollaro USA.

Un trader che opera in Tailandia ha commentato “Le attività di trading nel mercato delle poliolefine sono state scarse nell’ultimo mese, con i buyer che evitano di acquistare importazioni per via della svalutazione della loro moneta locale”.
Prova Gratuita
Login