Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Sciopero lavoratori al cracker di Versalis

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 17/07/2014 (16:57)
Secondo fonti di mercato, 460 lavoratori della società italiana Versalis si stanno organizzando per uno sciopero di quattro giorni dal 18 luglio per via delle preoccupazioni che l’italiana Eni, proprietaria di Versalis, possa sospendere il suo piano d’investimento da €200 milioni ($270.6 milioni) al cracker di Porto Marghera e alle unità aromatiche.

I lavoratori hanno ridotto i flussi di etilene nei gasdotti a 29 ton/ora fino a un massimo di 1800 ton/ora. Questi gasdotti portano alle città del nord Italia: Mantova, Ferrara e Ravenna. Lo sciopero potrebbe interessare 1600 lavoratori in quanto la sospensione della produzione di Versalis avrà un impatto anche sulle attività dei contratti outsourced.

Eni aveva chiuso il cracker di Porto Marghera a febbraio per sei mesi in modo da condurre aggiornamenti al sito. I lavoratori sono preoccupati che il piano di riavvio ad agosto non avvenga in quanto è stato riportato che la società non sta attuando alcuna manutenzione per avviare la produzione.
Prova Gratuita
Login