Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Shanghai Secco (Cina) riavvia cracker e impianti di PP, LDPE

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 21/04/2014 (11:02)
La società cinese Shanghai Secco Petrochemical Company ha intenzione di riavviare il cracker e gli impianti di PP e LDPE entro la settimana, secondo fonti di mercato. Gli impianti sono stati chiusi per manutenzione a marzo.

Secondo le informazioni sul sito della società, la Secco ha un impianto da 250,000 ton/anno di PP, un impianto da 600,000 ton/anno di PE, uno da 300,000 ton/anno di PS e un cracker in grado di produrre 1.1 milioni ton/anno di etilene.

La società ha chiuso inoltre la linea da 260,000 ton/anno di ACN e l’impianto di stirene da ton/anno a marzo, per manutenzione. Al momento della pubblicazione non sono stati riportati sviluppi in merito alle chiusure di questi impianti.

Shanghai Secco è una joint venture tra China Petroleum & Chemical Corporation, Sinopec Shanghai Petrochemical Company Limited e BP Chemicals East China Investments Limited.
Prova Gratuita
Login