Skip to content




Mercati

Asia Pacifico

  • Cina
  • SEA & India
  • (Indonesia, Vietnam, Malaysia, Singapore, Philippines, Thailand, India)
  • Europa

  • Italia
  • Nord Europa
  • (Austria, Belgio, France, Germania, Paesi Bassi, Svizzera)
  • Africa

  • Egitto
  • Africa
  • (Algeria, Tunisia, Libya, Marocco, Nigeria, Kenya, Tanzania, Sudafrica)

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Shell, ancora perdite nel 2° trimestre per prezzi petrolio in calo

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 28/07/2016 (16:42)
Secondo fonti dei media, gli utili della società olandese Royal Dutch Shell Plc nel secondo trimestre sono crollati del 72% anno su anno, a $1.05 miliardi, rivisti sulla base dei prodotti una tantum e delle variazioni degli stock, mancando quindi le stime degli analisti che indicavano un utile di $2.16 miliardi per il trimestre.

Nel periodo di aprile-giugno, le perdite della società derivate dalla produzione di petrolio e gas sono aumentate a to $1.3 miliardi, dai $469 milioni dello stesso periodo dello scorso anno. Gli utili di Shell dai derivati, inclusi i prodotti di raffineria, sono cresciuti del 39% a $1.8 miliardi, mentre gli utili da gas integrato, che comprende il gas naturale liquefatto, sono diminuiti del 38% nel secondo trimestre.

La produzione di Shell è stata riportata a 3.51 milioni di barili di petrolio al giorno (bpd) nel secondo trimestre, in calo rispetto alle stime degli analisti, di 3.63 milioni di bpd.

La società ha riportato che i prezzi in calo del petrolio, i margini di raffineria più deboli e le interruzioni alla produzione hanno pesato sui risultati finanziari nel periodo di aprile-giugno, aggiungendo che la società potrebbe applicare nuovi tagli alle spese e fermare più progetti, se i prezzi del petrolio resteranno inferiori a $50/ barile.
Prova Gratuita
Login