Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Siluria (USA) inaugura impianto metano-etilene

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 02/04/2015 (17:57)
Secondo fonti dei media, la società statunitense Siluria Technologies ha inaugurato un impianto dimostrativo di trasformazione del metano in etilene nel sito di La Porte, Texas. L’impianto è in grado di trasformare il metano direttamente in etilene, grazie all’utilizzo di un nuovo processo catalitico finora non utilizzabile. L’impianto ha una capacità di 1 ton/giorno di etilene.

Anche dopo le recenti diminuzioni dei costi di etano e nafta, la società Siluria stima che questa tecnologia sarà in grado di produrre etilene con un vantaggio sui costi di $100/ton rispetto ai cracker a etano e di $350/ton rispetto ai cracker a nafta negli USA, entro il 2017-2019. La società ha aggiunto di ritenere che i costi di produzione basati sulla nuova tecnologia saranno simili ai costi dei cracker a etano del Medio Oriente.

L’impianto utilizza la tecnologia OCM (oxidative coupling of methane), grazie alla quale una reazione esotermica utilizza il gas naturale e l’ossigeno per produrre etilene, acqua ed energia. Il processo era stato considerato inizialmente non fattibile, ma la società afferma che questo ostacolo è stato superato grazie ai nuovi catalizzatori, in grado di funzionare in modo più efficiente rispetto ai processi catalitici usati in precedenza.

Siluria starebbe inoltre cercando di commercializzare la nuova tecnologia. Un possibile canale di commercializzazione include la possibilità di vendere la tecnologia alle aziende che si dedicano all’esplorazione di gas naturale, o la costruzione di unità separate nei siti dei cracker già esistenti, per dare maggiore flessibilità in termini di feedstock agli operatori.
Prova Gratuita
Login