Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Società petrolifere e petrolchimiche annunciano risultati finanziari 4° trimestre

di Manolya Tufan - mtufan@chemorbis.com
  • 07/02/2019 (12:20)
Diversi produttori petroliferi e petrolchimici hanno iniziato ad annunciare i risultati finanziari per il quarto trimestre 2018. I giganti petroliferi sembrano aver riportato utili in crescita nell’ultimo trimestre, nonostante il forte calo dei prezzi del petrolio, sulla scia delle operazioni dei derivati.

Produttori petroliferi: buone performance grazie ai derivati

BP

Tra i produttori che operano nei settori petrolifero, petrolchimico, della raffinazione e dei chimici, il gigante petrolifero inglese BP ha concluso il quarto trimestre del 2018 con un incremento annuo del 65% dei valori correnti, usati per calcolare gli utili netti, pari a $3.5 miliardi. La società ha raddoppiato I guadagni nel 2018 con un utile netto annuo superiore alle attese, pari a $12.7 miliardi, grazie ai risultati positivi nei diversi segmenti.

Exxon

Fatta eccezione per l’impatto fiscale, ExxonMobil ha guadagnato $6.41 miliardi nel quarto trimestre, con un incremento del 72% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Gli utili del business dei derivati di Exxon e della vendita di carburanti sono quasi triplicati, con $2.73 miliardi, escludendo l’impatto della tassazione USA.

Chevron

Chevron Corporation ha riportato utili netti per $3.7 miliardi nel quarto trimestre del 2018, in crescita del 20% sull’anno.

Il segmento dei derivati della società ha guadagnato $603 milioni nel quarto trimestre, sette volte rispetto agli utili di $84 milioni riportati l’anno prima. L’aumento sostanziale è dovuto ai margini in crescita sulle vendite dei prodotti petroliferi oltre che alla valuta estera favorevole.

Shell

Il gigante anglo-olandese Shell ha visto un incremento dei guadagni del 30% nel quarto trimestre, con $5.62 miliardi rispetto ai $4.30 dello stesso periodo dell’anno precedente. I guadagni dell’intero anno della società, intanto, sono stati superiori alle attese, con un incremento del 36% con $21.4 miliardi nel 2018, segnando il livello più alto degli ultimi quattro anni.

La società ha riferito che i risultati sono stati supportati dai prezzi in crescita di petrolio e gas rispetto all’anno precedente e dal maggiore contributo da parte del trading del gas naturale liquefatto (GNL).

Enterprise

La Enterprise Products Partners ha riportato utili netti pari a $1.3 miliardi nel quarto trimestre del 2018, in crescita del 68% sull’anno. Come altri operatori petroliferi, i margini operativi lordi del segmento Petrochemical & Refined Products Services sono aumentati del 48%, con $255 milioni nel quarto trimestre 2018, rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente.

Domanda debole pesa sui settori chimico e petrolchimico

DowDuPont

L’EBITDA della società statunitense DowDuPont è stato di $3.9 miliardi, stabile sull’anno. Le vendite sono state colpite dagli effetti della valuta. La Cina è stata la principale fonte di debolezza a causa della domanda in calo di materiali usati per le automobili e gli smartphone.

LyondellBasell

L’utile netto e l’EBITDA di LyondellBasell nel quarto trimestre del 2018 sono stati rispettivamente di $0.7 miliardi e $1.2 miliardi, in calo sull’anno precedente. I risultati del quarto trimestre sono stati influenzati dal crollo dei prezzi del petrolio.

Intanto, i business di olefine e poliolefine della società che coprono Europa, Asia e i mercati internazionali hanno visto un calo degli utili di $150 milioni rispetto al quarto trimestre 2017. Questo a causa della domanda dell’automotive in calo, dei livelli bassi del fiume Reno, della lunga manutenzione a Wesseling, Germania e delle limitazioni sull’offerta dal cracker di Münchsmünster, Germania, durante il quarto trimestre.

Prova Gratuita