Skip to content




Mercati

Asia Pacifico

  • Cina
  • SEA & India
  • (Indonesia, Vietnam, Malaysia, Singapore, Philippines, Thailand, India)
  • Europa

  • Italia
  • Nord Europa
  • (Austria, Belgio, France, Germania, Paesi Bassi, Svizzera)
  • Africa

  • Egitto
  • Africa
  • (Algeria, Tunisia, Libya, Marocco, Nigeria, Kenya, Tanzania, Sudafrica)

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Stats: Import PVC India di gennaio-settembre in rialzo, Cina al primo posto nonostante indagine di salvaguardia

di Merve Sezgün - msezgun@chemorbis.com
  • 23/11/2023 (12:11)
Le importazioni totali di PVC dell’India per i primi tre trimestri del 2023 hanno registrato un aumento su base annua, raggiungendo un nuovo massimo storico per il periodo, secondo i dati dello Stats Wizard di ChemOrbis. In particolare, il principale fornitore, la Cina, ha aumentato le sue esportazioni verso il paese dell’80% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso nonostante l’indagine di salvaguardia in corso iniziata intorno a settembre 2022.

Import del 1°-3° trimestre superano già volume totale del 2022

L’India, il più grande buyer di PVC del mondo, ha importato oltre 2.4 milioni di tonnellate di PVC nel periodo gennaio-settembre di quest’anno. Ciò ha superato in modo significativo il volume totale di circa 1.8 milioni di tonnellate registrato in tutto il 2022. I player attribuiscono per lo più questo aumento alla domanda di PVC del paese per i lavori di infrastrutture in corso.

Il grafico sottostante creato dallo Stats Wizard di ChemOrbis mostra che le importazioni totali di PVC del paese per i primi tre trimestri del 2023 sono aumentate del 75% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, registrando un nuovo record.

India – PVC – statistics

Cina resta il fornitore principale con una vittoria schiacciante

Nei primi tre trimestri del 2023, la Cina ha continuato a mantenere la sua posizione di principale fornitore di PVC dell’India, con le importazioni che hanno raggiunto circa 845,000 ton. Questo rappresenta un aumento notevole dell’80% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Taiwan è il secondo fornitore con circa 360,000 ton, seguito dal Giappone (circa 338,000 ton).

Nonostante l’aumento sostanziale nel volume delle importazioni, la quota di mercato della Cina nel mercato indiano è rimasta relativamente stabile rispetto all’anno precedente, attestandosi intorno al 35%. Tuttavia, se considerata in un contesto più ampio, l’attuale quota rappresenta comunque un aumento notevole rispetto agli anni precedenti.

Nel 2021, la Cina possedeva una quota di mercato del 17% in India, mostrando un aumento significativo in un solo anno. Nel 2020, la quota di mercato era solo del 2%.

India – PVC – suppliers

Indagine di salvaguardia non dissuade buyer indiani dal PVC cinese

Il fatto che la Cina abbia mantenuto la sua posizione di fornitore principale è degno di nota, soprattutto a fronte di un’indagine di salvaguardia in corso avviata dall’India.

Lo scorso anno, l’India ha avviato un’indagine che mira a imporre dazi di salvaguardia per limitare le importazioni di PVC sospensione con contenuto residuo di cloruro di vinile monomero (VCM) superiore a 2 parti per milione. Inizialmente i player del mercato avevano previsto potenziali interruzioni delle importazioni di PVC dalla Cina.

A maggio 2023, il settore indiano del PVC era ancora in attesa di chiarimentisugli esiti dell’indagine di salvaguardia. L’indagine ha raccomandato l’imposizione di restrizioni quantitative sulle importazioni provenienti da Cina, Taiwan, Stati Uniti e Russia per un totale di circa 221,000 ton all’anno. Sono state proposte quote trimestrali per ciascun paese, con una quota trimestrale di 20,000-21,000 ton per la Cina.

La complessità deriva dall’inclusione di Taiwan, Stati Uniti e Russia nell’elenco, con conseguente confusione tra i player del mercato. Le quote raccomandate e la loro applicazione restano incerte, con i trader che richiedono ulteriori chiarimenti da parte del governo. Inoltre, non è chiaro se le quote riguardano tutte le importazioni di PVC o solo il PVC con contenuto residuo di VCM superiore a 2 parti per milione.
Prova Gratuita
Login