Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Stats: Import polimeri Turchia 1° semestre 2022 superano 3 milioni di tonnellate

di Merve Madakbaşı - mmadakbasi@chemorbis.com
  • 03/08/2022 (11:06)
Il mercato turco di polimeri ha continuato ad ampliarsi nonostante le incertezze legate all’ambiente macroeconomico globale. Le importazioni totali nella prima metà del 2022 hanno raggiunto un nuovo record, mentre il calo dei tassi di nolo, a causa del rallentamento globale degli scambi, ha parzialmente contribuito all’aumento del volume delle importazioni.

Secondo le Statistiche di importazione di ChemOrbis, le importazioni complessive di polimeri nel periodo gennaio-giugno hanno raggiunto un nuovo massimo storico, aumentando dell’8% su base annua e superando i 3 milioni di tonnellate. Arabia Saudita, Corea del Sud, Cina, Russia e Stati Uniti sono stati i principali fornitori di polimeri durante questo periodo.

La Turchia ha terminato il 2021 con importazioni complessive di 5,5 milioni di tonnellate nonostante i problemi di offerta, i problemi logistici e la carenza di container.

Import PP omo registrano un nuovo record

Le importazioni di PP omo sono aumentate costantemente dal 2000. Le importazioni complessive sono rimaste leggermente sopra 1 milione di tonnellate nella prima metà di quest’anno, mostrando un aumento del 4,8% rispetto allo stesso periodo del 2021.

Tuttavia, le importazioni di copolimeri sono diminuite di circa il 3% anno su anno a 182.000 tonnellate. Questo è stato confrontato con un massimo storico di 188.000 tonnellate registrato nel primo semestre del 2021.

Import totali PE superano leggermente la soglia di 1 milione

Il totale delle importazioni di LDPE, HDPE, LLDPE e mlLDPE ha leggermente superato 1 milione di tonnellate nel primo semestre, con un aumento di circa il 9,5% rispetto all’anno precedente. L’aumento maggiore del PE rispetto al PP può essere attribuito a una domanda più lenta dai mercati dei derivati di quest’ultimo, sia nel paese che all’estero.

Import LDPE in calo, HDPE e LLDPE raggiungono massimi storici

Le importazioni di LDPE sono diminuite del 9% a 159.000 tonnellate nel primo semestre dell’anno. Ciò indica il volume più basso dal 2019, quando la Turchia ha importato 138.000 tonnellate nella prima metà dell’anno, prima dell’inizio della pandemia.

Le importazioni di HDPE sono aumentate di quasi il 12% a quasi 430.000 tonnellate e quelle di LLDPE di oltre il 3% a 361.000 tonnellate nella prima metà dell’anno. Entrambi i volumi indicano i livelli più alti di sempre per il periodo. Nel frattempo, le importazioni di mlLDPE hanno ottenuto un aumento maggiore pari al 22% a 77.000 tonnellate nello stesso periodo.

Import S-PVC raggiungono massimi dal 2014

Le importazioni di S-PVC si sono avvicinate alle 400.000 tonnellate nella prima metà del 2022, a 397.000 tonnellate. Questo indica un aumento dell’11,8% rispetto al primo semestre del 2021 e il massimo dal 2014 per questo periodo.

Cina e Russia in testa

Il mercato turco del PVC ha visto i principali fornitori europei perdere quote di mercato dalla seconda metà del 2020, quando la regione è stata colpita da fermate prolungate. Da allora la loro mancanza è stata colmata da altre fonti, mentre Cina e Russia si sono piazzate in testa nel primo semestre del 2022.

Entrambi i fornitori volevano aumentare le loro esportazioni per via del crollo della domanda causato dal Covid in Asia, dell’iperinflazione e del calo della domanda dall’Europa per le origini russe a causa delle sanzioni legate al conflitto.

Secondo i dati di ChemOrbis, Cina (63.387 ton), Russia (54.410 ton), Stati Uniti (47.264 ton), Corea del Sud (42.622 ton) e Messico (34.031 ton) sono stati i primi 5 fornitori della Turchia nel periodo gennaio-giugno 2022.

La Cina ha già triplicato le sue esportazioni in Turchia rispetto all’intero 2021, quando le importazioni si sono attestate a circa 20.000 tonnellate. Allo stesso modo, le esportazioni dalla Russia hanno già superato le 54.000 tonnellate registrate nell’intero 2021.

Al contrario, le importazioni di S-PVC da Francia, Spagna e Belgio sono rimaste ben al di sotto delle 30.000 tonnellate nella prima metà del 2022.

Import PS 1° semestre in rialzo, import ABS in calo

Le importazioni complessive di PS hanno registrato un aumento del 4% su base annua a 76.000 tonnellate nello stesso periodo. Ciò è avvenuto nonostante il rallentamento dei consumi a causa dei divieti sui prodotti in plastica nei mercati di esportazione e le pressioni inflazionistiche. Belgio, Corea del Sud e Iran sono stati i primi tre fornitori della Turchia con 26.823 tonnellate, 11.501 tonnellate e 10.471 tonnellate, rispettivamente.

Tuttavia, le importazioni di ABS sono diminuite del 2,5% su base annua a 75.000 tonnellate nel primo semestre. La Corea del Sud ha importato oltre 40.000 tonnellate delle importazioni totali.
Prova Gratuita
Login