Skip to content



Mercati

Asia Pacifico

  • Cina
  • SEA & India
  • (Indonesia, Vietnam, Malaysia, Singapore, Philippines, Thailand, India)
  • Europa

  • Italia
  • Nord Europa
  • (Austria, Belgio, France, Germania, Paesi Bassi, Svizzera)
  • Africa

  • Egitto
  • Africa
  • (Algeria, Tunisia, Libya, Marocco, Nigeria, Kenya, Tanzania, Sudafrica)

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Stats: Import polimeri Turchia ai massimi da oltre 2 decenni; PP, PVC e PE vedono forti aumenti a luglio

di Merve Madakbaşı - mmadakbasi@chemorbis.com
  • 01/09/2023 (11:21)
Le importazioni totali di polimeri si sono avvicinate alle 625.000 ton a luglio, indicando un aumento del 39% sul mese e del 49% sull’anno. Questo volume indica la cifra mensile più alta da quando ChemOrbis ha iniziato a monitorare le statistiche sulle importazioni nel 2002. Il rapido aumento dei volumi del PP, del PVC e del PE di importazione hanno fornito un solido contributo ai dati.

Turkey – Import Statistics – Monthly – PP – PE – PVC

Import totali PP ai massimi da marzo 2022

Secondo le Statistiche Import di ChemOrbis, le importazioni complessive di PP della Turchia, compreso il PP omo e il PP copolimero, hanno di poco superato le 255.000 ton a luglio 2023. Ciò indica un notevole aumento di oltre il 40% sul mese, mentre l’aumento annuale è stato di circa il 61%.

Infatti, i consumatori e i trader turchi sono stati coinvolti in attività di rifornimento durante la forte riduzione dei prezzi del PP a metà del 2° trimestre, tentati dai prezzi bassi delle importazioni da diversi anni.

PP OMO

Le importazioni di PP omo a luglio sono aumentate del 41% sul mese e del 69% sull’anno a quasi 210.000 ton. L’Arabia Saudita è rimasta il principale fornitore della Turchia con 76.026 ton, seguita dalla Russia (51.623 ton), dalla Corea del Sud (20.531 ton), dall’Egitto (15.840 ton) e dall’Oman (9.609 ton).

PP COPOLIMERO

Per quanto riguarda il PP copolimero, le importazioni di luglio della Turchia sono aumentate del 54,5% rispetto a giugno a 46.310 ton. Anche il volume è aumentato di circa il 32% rispetto a luglio 2022. L’Arabia Saudita è stato il principale fornitore della Turchia con 18.984 ton, seguita dalla Corea del Sud (5.977 ton) e dagli Emirati Arabi Uniti (4.045 ton).

PVC mostra rapido rialzo di oltre il 90% rispetto allo scorso anno

Le importazioni di PVC di luglio della Turchia sono aumentate vertiginosamente del 65% sul mese e del 94% sull’anno a 93.470 ton. Gli Stati Uniti, la Francia e la Corea del Sud sono stati i primi tre fornitori della Turchia rispettivamente con 15.599 ton, 13.143 ton e 12.147 ton.

In particolare, i maggiori volumi di importazioni possono essere attribuiti alla forte domanda di PVC a maggio e giugno. Le attività vivaci sono state guidate da prezzi aggressivi che hanno dominato il mercato fino a quando i prezzi hanno toccato il minimo subito dopo la festività di Eid al-Adha a fine giugno.

Oltre alle voci di un avvicinamento al minimo dei prezzi, anche le aspettative di un potenziale aumento della domanda nella seconda metà dell’anno dovuto ai progetti di costruzione e infrastrutture nella zona del terremoto hanno stimolato l’interesse all’acquisto.

Un produttore di profili ha attribuito l’aumento delle importazioni di PVC all’offerta costantemente limitata da parte del produttore nazionale Petkim. "L’azienda ha fornito volumi modesti negli ultimi mesi a causa della disponibilità corta di VCM. Ciò ha indotto i grandi consumatori a soddisfare le proprie esigenze dal mercato di importazione", ha osservato.

PE import raggiunge massimo da 4 mesi a luglio

Le importazioni totali di PE di luglio sono aumentate di quasi il 29% sul mese e si sono avvicinate a 227.000 ton, il volume più alto da marzo di quest’anno. I dati delle Statistiche Import di ChemOrbis indicano un aumento di circa il 44% sull’anno. Le crescenti speranze di una domanda repressa per il periodo post-elettorale hanno rafforzato la domanda di resina da parte dei trasformatori e dei trader a maggio e giugno a fronte di tassi di cambio più favorevoli.

LDPE

A luglio, le importazioni di LDPE hanno registrato un notevole aumento del 50% sul mese e sono salite di circa il 20% sull’anno a 30.250 ton. L’Arabia Saudita ha preso il posto dell’Azerbaigian ed è diventato il principale esportatore in Turchia con 5.029 ton, seguita dall’Azerbaigian (3.768 ton) e da Israele (3.338 ton). I precedenti e forti ribassi dei prezzi dell’LDPE hanno causato timori per un potenziale picco all’inizio della seconda metà dell’anno che ha attirato l’interesse all’acquisto per i carichi in arrivo a luglio.

LLDPE

Le importazioni di LLDPE sono aumentate del 38% sul mese e di circa il 40% sull’anno a 72.100 ton a luglio. L’Arabia Saudita è rimasta il principale fornitore della Turchia con 22.038 ton. Seguono gli Stati Uniti (20.957 ton) e il Qatar (5.114 ton).

Nel frattempo, le importazioni di mLLDPE di luglio della Turchia sono aumentate del 28% sul mese, attestandosi a 15.720 ton. Sono inoltre aumentate di quasi il 16% rispetto a luglio 2022. La Russia ha superato gli Stati Uniti ed è diventata il principale fornitore della Turchia con 5.940 ton, seguita dagli Stati Uniti (3.873 ton) e dagli Emirati Arabi Uniti (916 ton).

HDPE

Le importazioni di HDPE a luglio sono aumentate di quasi il 19% sul mese e hanno indicato un drastico rialzo del 61% sull’anno, attestandosi a 108.780 ton. L’Arabia Saudita ha superato la Russia ed è stato il fornitore principale con 22.001 ton, seguita dall’Uzbekistan (15.601 ton) e dalla Russia (13.980 ton).
Prova Gratuita
Login