Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Tailandia, mercato LDPE potrebbe trovare supporto dai fermi impianto

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 09/03/2020 (18:51)
I prezzi di PE in Tailandia sono diminuiti con i produttori che competono più aggressivamente per via della domanda ridotta parzialmente a causa del COVID-19. Tuttavia, l’ LDPE potrebbe trovare support dai fermi impianto programmati.

I prezzi locali dell’ HDPE film sono scesi del 17% rispetto a metà febbraio a circa $946/ton mentre quelli dell’ LLDPE e LDPE sono scesi del 5% e 3% rispetto a fine febbraio a $946/ton e $1053/ton – tutti su base FD Tailandia, cash, secondo la media settimanale del Price Index di ChemOrbis.

Producers dropped prices further last week.

“Un produttore ha sorpreso il mercato abbassando le offerte di THB1.25/kg ($40/ton) per l’ HDPE e l’ LLDPE. Pensiamo per via della bassa stagione per entrambi i prodotti. Un altro produttore ha applicato degli sconti ai buyer tra più volume e i prezzi in calo dai venditori oltre oceano”, ha detto un trader locale.

Mostrano flessibilità a causa delle condizioni di mercato competitive, un altro produttore ha iniziato a negoziare i prezzi sulla base dei volumi, ha detto un produttore di prodotti finiti.

Fermi impianto potrebbero limitare la debolezza dell’ LDPE

Rispetto all’ HDPE e LLDPE, i prezzi dell’ LDPE potrebbero ottenere qualche supporto dai fermi impianto.

Il produttore locale PTT Global Chemical (PTTGC) ha informato i suoi clienti che i problemi di produzione all’impianto di LDPE influenzeranno il business e che sta puntando a riprendere la produzione normale il prima possibile.

I player del mercato si aspettano l’avvio dell’impianto da 345,000 ton/anno per aprile.

Intanto, una linea di HDPE – la quale è in manutenzione – dovrebbe essere riavviata il 19 marzo. Le altre tre linee dell’ HDPE hanno continuato a produrre durante il periodo.

Domanda debole per COVID-19, uso della plastica ridotto

Le misure di contenimento del COVID-19 come la quarantena e I controlli sanitari hanno rallentato la ripresa del business e dell’attività industriale insieme alla riduzione dello shopping tenendo a casa le persone.

Per bilanciare il calo della crescita economica per via della ridotta domanda e consumo, le autorità tailandesi hanno abbassato il tasso di interesse dello 0.25 di punti in percentuale all’ 1%.

Anche la domanda è stata influenzata dal ridotto uso dei sacchetti in plastica per le preoccupazioni ambientali. Dall’inizio di quest’anno, diversi negozi e catene commerciali nel paese hanno concordato di non offrir sacchetti in plastica monouso alle uscite.

Tuttavia, con l’avvicinarsi del Capodanno tailandese o Songkran, ci potrebbe essere qualche riempimento di scorte in vista delle ferie, nonostante non sia ancora chiaro se sarà abbastanza per spingere I prezzi in rialzo del PE. Le festività di Songkran si tengono il 13-15 aprile.
Prova Gratuita
Login