Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Tecnopolimeri - Europa Gennaio 2016

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 26/01/2016 (15:45)
Mese: Gennaio 2016
€/ton €/ton
Polymer MinMax
EPS12001280
PA 614001600
PA 6,6 20502300
PC 21002400
SAN 16001800
PBT18702200
POM 13001450
PMMA 2050 2400



I prezzi di PC hanno seguito un trend stabile anche nel mese di gennaio. La maggior parte dei player ha riportato che i prezzi di PC sono emersi a rollover, dopo essersi stabilizzati alla fine dello scorso anno. Tuttavia, all’inizio del mese, un buyer si aspettava piccole riduzioni sul grado estrusione. Un trader ha inoltre riportato diminuzioni di €50/ton da un fornitore del nord Europa. L’offerta è considerata sufficiente. Per febbraio, sono attesi prezzi per lo più stabili, ma non è esclusa la possibilità di piccole riduzioni, dato che i costi dei feedstock sono diminuiti durante il mese.

I player hanno riportato che i prezzi di PA 6 e di PA6,6 sono rimasti per lo più stabili a gennaio. In venditori hanno riportato che le offerte di PA6 sotto i €1400/ton non sono più disponibili sul mercato. I costi del caprolattame sono stabili per gennaio, mentre il contratto del benzene era stato chiuso con una diminuzione di €19/ton su dicembre. Un buyer si aspetta prezzi stabili per febbraio, poiché crede che il mercato abbia toccato il fondo. Alcuni trasformatori hanno ottenuto piccoli sconti per entrambi i prodotti. Ci sono buone richieste dal settore dell’automotive, e la domanda di PA è moderata. L’outlook per febbraio è per lo più stabile.

I prezzi di SAN sono riportati da rollover a in calo di €20/ton a gennaio, dopo le perdite registrate nei mercati delle materie prime. I player hanno riferito che i prezzi sopra i €1800/ton sono scomparsi dal mercato. Un distributore ha affermato che un fornitore di Taiwan aveva inizialmente cercato di ottenere piccoli aumenti, ma ha aggiunto che i prezzi per il materiale dall’Asia sono rimasti per lo più stabili. Per febbraio, i player si aspettano che il materiale dall’Europa registri delle diminuzioni, in vista di un possibile calo dei costi dello stirene.

I prezzi di EPS hanno subito una pressione ribassista dal calo dello stirene. Le offerte per gennaio hanno registrato diminuzioni di €10-20/ton, sebbene la disponibilità per questo prodotto sia ancora corta. La domanda è rimasta stabile per questo mese. È attesa la chiusura del contratto dello stirene di febbraio, e i player parlano di diminuzioni tra €30-50/ton. I buyer credono che emergeranno ulteriori riduzioni nel prossimo mese. L’outlook per febbraio è debole, e i prezzi dovrebbero diminuire ancora, considerato il calo dei feedstock, anche se l’offerta non è ampia.

Per quanto riguarda il PMMA, i prezzi hanno seguito un trend da stabile a in calo a gennaio. Alcuni player hanno riportato revisioni in calo fino a €50/ton sui massimi del range per il materiale dall’Europa, mentre altri hanno riferito che i prezzi sono rimasti stabili. Il contratto del MMA è stato chiuso con una diminuzione di €38/ton per gennaio e alcuni player si aspettano piccole riduzioni nel primo trimestre del 2016.

I prezzi di POM e PBT sono rimasti invariati rispetto a dicembre. Le dinamiche di domanda e offerta sono bilanciate. Un trasformatore ha sentito voci circa possibili diminuzioni, ma l’outlook è per lo più stabile.
I range di prezzo includono un costo medio di trasporto al magazzino del cliente, dazi quando applicabili, mentre l’IVA è esclusa.

Prova Gratuita