Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Tecnopolimeri - Europa Maggio 2018

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 04/05/2018 (18:04)

Mese: Aprile 2018
€/ton €/ton
Polimero MinMax
EPS15601660
PA 622702500
PA 6,6 32003800
PC 29003500
SAN 18702050
PBT21002410
POM 17001900
PMMA 3000 3300


Il mercato dell’EPS è diminuito ad aprile, in linea con la forte diminuzione di €125/ton del contratto dello stirene. Le trattative di EPS di aprile sono state chiuse in calo di €120-130/ton e i player hanno fatto riferimento anche ad altri fattori ribassisti che hanno esercitato una ulteriore pressione ribassista sul mercato. La domanda è rimasta debole, soprattutto nel settore costruzioni, poiché i trasformatori di EPS hanno acquistato solo su necessità a causa della domanda debole di prodotti finiti e delle aspettative ribassiste per maggio. L’offerta intanto è stata riportata come sufficiente e non sono emerse preoccupazioni circa la disponibilità di materiale da parte dei fornitori europei.

I prezzi di PA 6 hanno seguito un trend stabile o in calo ad aprile. Un contratto iniziale del caprolattame è stato chiuso in calo di €14/ton in Europa, mentre un contratto iniziale del benzene di aprile è stato siglato in calo di €28/ton. L’offerta di PA 6 è rimasta più ampia rispetto a quella di PA 6,6. I venditori hanno riportato una domanda buona poiché molti trasformatori che di solito acquistano PA 6,6 hanno deciso di passare al PA 6 per l’offerta più ampia. Per maggio il mercato dovrebbe restare stabile. Intanto i problemi di offerta continuano per il PA 6,6, anche se l’unità di AND è stata riavviata e un distributore di BASF ha commentato che il produttore non ha ancora revocato la forza maggiore; per questo motivo è riuscito ad acquistare solo pochi volumi di PA 6,6 e il suo fornitore ha annunciato aumenti di ben €500/ton sui prezzi di PA 6,6 per aprile. Un altro distributore ha riportato che la disponibilità è rimasta corta e che sui prezzi di aprile sono stati annunciati aumenti di €100-300/ton. Intanto un trasformatore ha ricevuto un’offerta di importazione da Israele a €3020/ton, DDP e ha riportato di avere intenzione di assicurarsi dei volume vista l’offerta corta nel mercato europeo. I prezzi di PA 6,6 dovrebbero restare sotto pressione anche a maggio, perché non ci si aspettano miglioramenti dell’offerta a breve.

Il trend nel mercato del PC ad aprile è stato rialzista, sulla scia dell’offerta corta e della domanda buona. Secondo una fonte vicina a Trinseo, il produttore aveva annunciato aumenti di €100/ton sui prezzi di PC per aprile, spiegando che la sua disponibilità era ridotta. Durante il mese, il fornitore ha applicato ulteriori aumenti di €100/ton per l’offerta corta. Intanto il PC dalla Corea del Sud è emerso sui minimi del range a €2900-3000/ton con un rivenditore che ha commentato che l’offerta per l’origine sudcoreana è più ampia rispetto al materiale europeo, ma che è comunque in calo. L’offerta complessiva non dovrebbe migliorare a breve e i player si aspettano un nuovo giro di aumenti sul PC a maggio.

I prezzi di PBT hanno registrato aumenti di €100-150/ton ad aprile. Come anticipato, la DSM ha annunciato aumenti di €150/ton sui prezzi di PBT di aprile, vista l’offerta corta e la domanda buona. I player hanno riportato che l’offerta è rimasta corta nella regione, mentre la domanda vivace potrebbe supportare i nuovi aumenti per maggio.

Il mercato del POM ha seguito un trend rialzista per aprile, a causa della persistente offerta corta nella regione. Secondo una fonte vicina a Celanese, il produttore ha applicato un ulteriore aumento di €300/ton rispetto al target iniziale di aumento di €100/ton, a causa della corta disponibilità. I venditori di POM sono stati in grado di fornire solo i loro clienti regolari che hanno piazzato i loro ordini all’inizio di aprile. Intanto, il POM della Corea del Sud è emerso a €1700-1800/ton, registrando un aumento minore di €50/ton con un venditore che ha commentato che il suo fornitore sud coreano ha cercato nuovi aumenti per maggio. L’offerta corta del POM è derivata per lo più dai problemi di offerta sulla resina acetalica la quale dovrebbe registrare aumenti per maggio. La pressione dei costi e i problemi di offerta dovrebbero mettere altra pressione sul mercato del POM a maggio quando i prezzi dovrebbero registrare un nuovo giro di aumenti.

I prezzi del PMMA hanno registrato aumenti tra i €50/ton e i €200/ton per aprile. Secondo i player di PMMA, il metacrilato è sotto pressione a causa dell’offerta corta, spingendo i prezzi del PMMA in aumento. Intanto, una fonte vicina al produttore francese Arkema, ha riportato che il produttore ha riscontrato ancora problemi di disponibilità dal suo impianto italiano. Per quanto riguarda il materiale sud coreano, le offerte del PMMA sono emerse a €3000-3200/ton in aumento di €50-100/ton rispetto al marzo. I player si aspettano che il trend rialzista rimanga in atto a maggio, poiché l’offerta non dovrebbe migliorare nel breve periodo.

I prezzi del SAN hanno registrato un calo di €100-130/ton durante aprile a causa della pressione proveniente dal forte ribasso nel contratto dello stirene. Un distributore di un produttore del Nord Europa ha riportato offerta limitata dal suo fornitore; inoltre, ha deciso di offrire con aumenti minori di €100/ton rispetto al calo di €125/ton dello stirene. Intanto, le importazioni non sono state competitive rispetto alle origini locali, con il SAN da Taiwan che è emerso a €1950/ton, DDP. I prezzi di maggio dovrebbero emergere in leggero ribasso, dopo che il contratto dello stirene è stato chiuso con piccoli cali di €40/ton.

I range di prezzo includono un costo medio di trasporto al magazzino del cliente, dazi quando applicabili, mentre l’IVA è esclusa.

Prova Gratuita