Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Tecnopolimeri - Europa Marzo 2018

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 27/03/2018 (18:37)


Mese: marzo 2018
€/ton €/ton
Polymer MinMax
EPS17001780
PA 623002500
PA 6,6 31003500
PC 28503200
SAN 20002150
PBT20002250
POM 16501750
PMMA 2950 3100


Il mercato dell’EPS è rimasto su una nota rialzista questo mese dopo che i contratti dello stirene di marzo sono stati siglati in aumento di €55/ton come previsto. Tuttavia, i venditori europei hanno rivisto in ribasso gli obiettivi iniziali di aumenti di €65/ton durante il mese e le trattative di EPS di marzo sono state siglate con aumenti più contenuti pari a €20-30/ton sia nel mercato spot sia in quello dei contratti. Nel mercato import, un buyer si è assicurato EPS dalla Turchia a un livello competitivo pari a €1560/ton DDP, più basso di €140/ton rispetto al livello minimo del range complessivo locale. Per aprile, i player si aspettano diminuzioni a tre cifre nel contratto dello stirene dato il riavvio delle unità di stirene e i recenti cali dei prezzi spot del monomero. Tuttavia, l’entità delle diminuzioni che potrebbero passare sulle trattative di EPS di aprile non è ancora chiara. La domanda è rallentata a marzo in quanto le attese ribassiste per i contratti dello stirene di aprile hanno spinto i buyer di EPS a limitare i loro acquisti del mese.

I prezzi del PA 6 hanno seguito un trend da stabile a in rialzo questo mese. Un contratto iniziale del caprolattame di marzo è stato siglato da stabile a in leggero calo di €5/ton in Europa mentre un contratto iniziale del benzene di marzo è stato siglato in calo di €5/ton, FD NWE. L’offerta di PA 6 era ancora migliore rispetto a quella di PA 6,6. Tuttavia, una fonte ha riportato che la forza maggiore di Butachimie sulla produzione di ADN non è ancora stata revocata. Pertanto, restano in atto problemi di offerta in particolare per PA 6,6 mentre l’offerta di PA 6 ha iniziato a ridursi e le scorte non dovrebbero tornare presto a livelli regolari. Un rivenditore ha riportato di aver già applicato aumenti di sui suoi prezzi di PA 6 a marzo per via delle sue scorte limitate. Inoltre, gli scioperi in Francia potrebbero impattare ancora l’offerta di ADN, portando preoccupazioni tra i player per l’outlook di PA 6 e PA 6,6. Un rivenditore di due maggiori produttori europei ha riportato che ha in programma di aumentare i prezzi di PA 6 in aprile in quanto l’offerta si sta riducendo e si aspetta un miglioramento della domanda. L’offerta di PA 6,6 è rimasta corta questo mese, esercitando un’ulteriore pressione sui prezzi. I prezzi di PA 6,6 indicano aumenti forti da €100/ton fino a €300-400/ton rispetto a febbraio. Alcuni player hanno commentato che i produttori europei hanno rifornito solo i clienti regolari nel mercato dei contratti a marzo. Per aprile, si prospettano nuovi aumenti con il produttore di PA, DSM che ha già annunciato obiettivi di aumenti di €175/ton sui prezzi di PA di aprile. I player si aspettano che i prezzi di PA 6,6 seguiranno di conseguenza. Tuttavia, il mercato del PA 6 potrebbe registrare aumenti più leggeri. Alcuni player pensano che molti buyer di PA 6,6 potrebbero passare al PA 6, e questo potrebbe far aumentare la domanda di PA 6 in aprile.

Il trend era da stabile a in rialzo nel mercato del PC a marzo. Secondo una fonte vicina a Trinseo, il produttore ha annunciato rollover sui suoi prezzi di PC per marzo, spiegando che aveva già applicato forti aumenti nei mesi precedenti. Offerte di PC sud coreano nazionalizzato sono emerse nei livelli massimi del range a €3100-3200/ton. Un rivenditore ha commentato che il suo fornitore sta parlando di nuovi aumenti per le nuove spedizioni. Nel mercato import, un altro rivenditore ha offerto PC sud coreano a €3350/ton, DDP, con consegna prevista a maggio. Intanto, l’offerta è corta nella regione.

I prezzi di PBT sono rimasti stabili nel livello minimo del range con un fornitore che ha riportato di aver applicato aumenti di €50/ton nel livello massimo rispetto a febbraio data l’offerta corta e la buona domanda. Per aprile, sono stati già annunciati aumenti di €150/ton da DSM per l’offerta corta e la forte domanda. Inoltre, le importazioni sono limitate. Intanto, un distributore ha riportato di aver già annunciato aumenti di €100/ton sui prezzi di PBT di aprile per l’offerta corta. Al contrario, un rivenditore di un produttore europeo ha riportato che ha intenzione di mantenere I prezzi stabili il prossimi mese in quanto li ha già aumentati nel primo trimestre 2018.

I prezzi del POM hanno visto aumenti di €100/ton rispetto a febbraio, come largamente previsto, data l’offerta corta. La pressione rialzista era visibile anche sulle origini extra europee. Le offerte di materiale sud coreano sono emerse in rialzo di €100-150/ton a €1650-1750/ton. Intanto, i prezzi delle importazioni erano anch’essi sotto pressione. Un rivenditore ha riportato di aver offerto POM sud coreano con aumenti di €100/ton a €1800-1850/ton, con consegna prevista a fine aprile, inizio maggio. Ha commentato che i suoi volumi sono limitati. POM dalla Polonia invece ha registrato aumenti più contenuti pari a €60/ton a €1660/ton, vicino al livello minimo del range. Per aprile, i player si aspettano di vedere nuovi aumenti a causa della persistente offerta corta nella regione.

I prezzi spot del PMMA hanno registrato aumenti di €50-100/ton rispetto ai livelli di febbraio. I player hanno riportato che l’offerta resta molto corta. Materiale da Taiwan è emerso a €2950- 3000/ton, con le fonti che riportano offerta ridotta dai mercati extra regionali. Un rivenditore di un produttore europeo ha riportato di non avere disponibilità questo mese. intanto, i contratti di MMA di marzo sono ancora in negoziazione e i player si aspettano un contratto da stabile a in rialzo data la pressione derivante dai problemi produttivi e dalle manutenzioni nella regione.

I prezzi del SAN hanno aperto marzo su una nota rialzista per via dell’aumento di €55/ton dei contratti dello stirene. Di conseguenza, i venditori europei hanno annunciato i prezzi del SAN con aumenti di €50/ton. Le aspettative per aprile sui contratti dello stirene erano incentrate su forti cali di circa €100/ton prima del rimbalzo di petrolio e nafta, Tuttavia, i player si aspettano ora diminuzioni di €50-70/ton sui contratti dello stirene, che potrebbero preparart la strada a un trend ribassista sui prezzi del San in aprile.

I range di prezzo includono un costo medio di trasporto al magazzino del cliente, dazi quando applicabili, mentre l’IVA è esclusa.
Prova Gratuita