Skip to content




Mercati

Asia Pacifico

  • Cina
  • SEA & India
  • (Indonesia, Vietnam, Malaysia, Singapore, Philippines, Thailand, India)
  • Europa

  • Italia
  • Nord Europa
  • (Austria, Belgio, France, Germania, Paesi Bassi, Svizzera)
  • Africa

  • Egitto
  • Africa
  • (Algeria, Tunisia, Libya, Marocco, Nigeria, Kenya, Tanzania, Sudafrica)

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:

Total, Shell vogliono investire nel settore petrolchimico dell’Iran

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 03/11/2016 (14:53)
Secondo fonti di mercato, il direttore della società iraniana National Petrochemical Company (NPC) Marzieh Shahdaei ha riportato che Total e Shell hanno avanzato delle proposte per investire nel settore petrolchimico dell’Iran.

Shahdaei ha affermato “Total e Shell hanno avanzato richieste formali per investire e creare nuovi impianti petrolchimici”.

Il direttore di NPC ha inoltre aggiunto che al momento la società sta valutando le proposte di Total e Shell, aggiungendo che verranno entrambe coinvolte nell’industria petrolchimica iraniana se la società risolverà alcune questioni.

I rappresentanti hanno riportato che diverse società dalla Corea del Sud, dal Giappone, Spagna, Francia, Italia, Germania, Paesi Bassi e USA sono pronte a investire in progetti petrolchimici in Iran.

La maggior parte dei guadagni esteri dell’Iran deriva dall’industria del petrolio e petrolchimica, e le società iraniane hanno esportato prodotti petrolchimici per un valore di quasi $12.8 miliardi nell’anno precedente.

L’Iran è diventato il secondo produttore petrolchimico ed esportatore del Medio Oriente, e il range e i volumi dei suoi prodotti sono cresciuti su larga scala negli ultimi anni. Nel paese vengono prodotte 60 milioni di tonnellate di petrolchimici ogni anno.
Prova Gratuita
Login