Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Trend rialzista in pausa nei mercati di PS, ABS in Cina e SEA

di Manolya Tufan - mtufan@chemorbis.com
  • 21/09/2020 (10:40)
Il trend rialzista è venuto meno nei mercati asiatici di PS e ABS per il calo della domanda in Cina dopo sei settimane consecutive di aumento dei prezzi. Anche se l’offerta corta e il supporto dei costi hanno smorzato gli effetti della domanda in calo, la resistenza dei buyer ha avuto un ruolo principale nel determinare l’andamento dei prezzi la scorsa settimana.

Prezzi import PS, ABS rivisti per domanda in calo

I prezzi dell’ABS di importazione in Cina e Sudest Asiatico hanno seguito un trend rialzista da fine luglio, toccando i massimi degli ultimi anni. Tuttavia, i prezzi su base CIF Cina/SEA sono diminuiti dai massimi di ottobre 2018, secondo quanto mostrato dai dati medi settimanali del Price Index di ChemOrbis. I prezzi di PS sono diminuiti dai massimi dell’ultimo anno in Cina e degli ultimi sei mesi nel Sudest Asiatico.

Diversi fornitori nella regione hanno dovuto applicare sconti alle offerte in Cina poiché i buyer sono rimasti inattivi dopo aver completato le attività di ristoccaggio negli ultimi due mesi. “Gli stimoli fiscali e una forte ripresa dalla pandemia hanno portato a un boom della domanda in Cina durante gli ultimi mesi. L’apprezzamento dello yuan cinese ha inoltre reso le importazioni più competitive, incoraggiando l’attività di ristoccaggio.”, ha rimarcato un venditore.

Buyer fanno resistenza per nuovi lockdown nel SEA

Il trend rialzista in Cina è stato supportato da un robusto interesse all’acquisto, ma è rallentato la scorsa settimana dopo diverse settimane di ristoccaggio. Intanto, i mercati del Sudest Asiatico hanno assistito a un relativo calo dell’interesse all’acquisto per i notevoli aumenti di prezzi su PS e ABS e per i nuovi lockdown imposti in alcuni paesi.

Inoltre, la ripresa dell’economia nella regione non è riuscita a mantenere il passo in Cina. Le nuove quarantene dopo il riemergere di focolai dell’epidemia potrebbero impedire un’ulteriore ripresa.

Un player ha riportato “I produttori hanno applicato diversi aumenti consecutivi nelle ultime settimane in Cina mentre hanno dovuto intraprendere una lunga lotta con i buyer nel Sudest Asiatico prima che i loro aumenti venissero accettati.

Offerta ancora corta

Dall’altra parte, l’offerta complessiva di ABS e PS è rimasta corta nella regione. Con la mancanza di disponibilità spot, i fornitori asiatici hanno ridotto le quote per l’export soprattutto nei mercati che offrono netback deboli.

Trend rialzista delle materie prime resta intatto

La volatilità nei mercati del petrolio ha pesato anche sul sentimento. Tuttavia, le materie prime di ABS e PS hanno ignorato la volatilità dei prezzi del petrolio. Secondo il Price Wizard di ChemOrbis, i prezzi spot dello stirene sia su base CFR Cina che su base FOB Corea del Sud hanno mantenuto il trend rialzista, per toccare rispettivamente $690/ton and $670/ton la scorsa settimana. I prezzi spot di butadiene e ACN su base CFR Cina sono aumentati ancora di $60-65/ton su base settimanale.

I costi delle materie prime hanno in parte compensato la pressione del calo dell’interesse all’acquisto.

Festività offuscano outlook della domanda

In Cina i player, che hanno coperto le loro necessità, si preparano a lasciare le loro scrivanie in occasione del National Day a inizio ottobre, rallentando la domanda. I prezzi dovrebbero quindi avere ancora spazio per diminuire, soprattutto se la volatilità dei mercati del petrolio eserciterà pressione sui prezzi dei monomeri.

Intanto, i player del Sudest Asiatico sono consapevoli dei carichi spostati dal vicino mercato cinese per le imminenti festività.

Anche se il mancato supporto della domanda dovrebbe spingere ulteriormente in calo i prezzi, l’offerta ridotta e i costi elevati potrebbero limitare l’entità delle diminuzioni andando verso ottobre.

Prova Gratuita
Login