Skip to content




Mercati

Asia Pacifico

  • Cina
  • SEA & India
  • (Indonesia, Vietnam, Malaysia, Singapore, Philippines, Thailand, India)
  • Europa

  • Italia
  • Nord Europa
  • (Austria, Belgio, France, Germania, Paesi Bassi, Svizzera)
  • Africa

  • Egitto
  • Africa
  • (Algeria, Tunisia, Libya, Marocco, Nigeria, Kenya, Tanzania, Sudafrica)

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Trend rialzista nei mercati africani di PP e PE perde forza a ottobre

di Nada Samir - nada@chemorbis.com
  • 23/10/2023 (11:18)
I principali mercati regionali delle poliolefine in Africa hanno continuato a seguire un trend rialzista nel mese di ottobre, nonostante una domanda inferiore alla media. Ciò è avvenuto in gran parte in corrispondenza dei precedenti aumenti dei costi delle materie prime e del trend rialzista dei mercati globali. Tuttavia, alcuni mercati regionali hanno visto rallentare l’aumento dei prezzi questo mese, dopo essere rimbalzati dai minimi di tre anni a settembre.

Produttore saudita applica piccoli aumenti in Nigeria

In Nigeria, il più grande mercato di polimeri dell’Africa occidentale, un importante produttore saudita si è rivolto al mercato con aumenti minor, pari a $20/ton, per tutte le offerte di PE e PP rispetto a settembre. “I venditori hanno inizialmente tentato di applicare aumenti più consistenti; tuttavia, i buyer hanno resistito ai loro tentativi di rialzo e i prezzi sono stati rivisti”, ha commentato un trader. Si tratta del terzo mese di rialzi consecutivi, ma il ritmo degli aumenti si è affievolito a causa della domanda deludente.

Offerte PP e PE di ELEME in rialzo per il 3° mese consecutivo toccano i massimi storici

Il produttore locale nigeriano ELEME ha annunciato aumenti di NGN70,000-95,000/ton ($91-124/ton) per il PE e di NGN85,000-100,800/ton ($112-133/ton) per il PP rispetto agli ultimi livelli di settembre. Secondo i dati del Price Index di ChemOrbis, i prezzi del PP di ELEME hanno raggiunto i massimi da quanto ChemOrbis ha iniziato a compilare i dati, seguendo le orme del PE.

ELEME è stata la prima ad applicare degli aumenti di prezzo già ad agosto, mentre il resto della regione era ancora sotto pressione ribassista. A differenza del resto della regione, che ha visto i livelli più bassi dal 2020 nel corso di un trend al ribasso tra aprile e luglio, i prezzi di listino dei produttori di PP e di PE non hanno registrato una perdita così considerevole.


Attività di acquisto restano sotto pressione in Kenya

In Kenya, ottobre ha visto il secondo mese consecutivo di aumenti, in gran parte a seguito del sentimento rialzista globale più che a un reale miglioramento della domanda. “I nuovi prezzi sono stati in linea con il trend globale in rialzo, tuttavia, la domanda debole ha posto un limite agli aumenti”, ha dichiarato un trader.
In generale, le offerte del PP e del PE da parte di un produttore saudita hanno indicato aumenti di circa $20-30/ton rispetto agli ultimi livelli di settembre.

Nord Africa, aumenti dei prezzi del PE inferiori a quelli del PP

In Algeria, il più grande produttore di petrolio e gas del Nord Africa, i player hanno ricevuto offerte di ottobre con aumenti di $50/ton per il PP e rollover o aumenti di $10/ton per il PE rispetto ai livelli iniziali di settembre. I buyer hanno preferito restare inattivi, dato che la domanda nel settore dei prodotti finiti resta debole.
Allo stesso modo, le offerte di ottobre di PP e PE in Marocco sono state annunciate con aumenti rispettivamente di €50/ton ($52/ton) e di €10-20/ton ($11-21/ton) rispetto ai livelli di settembre. Un distributore con sede a Casablanca ha riferito di movimenti di mercato deboli a causa delle crescenti preoccupazioni economiche.

I player tunisini hanno ricevuto offerte di ottobre dai fornitori sauditi con aumenti di €50/ton ($53/ton) per il PP e di €20-30/ton ($21-31/ton) per il PE rispetto agli ultimi livelli di settembre. In generale, l’inasprimento delle condizioni finanziarie globali e l’inflazione elevata continuano a limitare l’attività economica nella regione.

I mercati delle poliolefine invertiranno il trend a novembre?

Considerando l’indebolimento dei fattori rialzisti tra la volatilità dei mercati energetici, l’offerta lunga dai principali mercati di esportazione e la domanda dei derivati cronicamente debole, tutto lascia presagire prezzi da stabili a in calo nel mese di novembre. Ciononostante, i player di tutto il continente tengono d’occhio il conflitto in corso in Medio Oriente e il suo effetto sui future del petrolio.
Prova Gratuita
Login