Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Trend rialzista perde slancio nei mercati di PP, PE in Turchia

di Merve Madakbaşı - mmadakbasi@chemorbis.com
  • 12/04/2019 (11:21)
I prezzi del PP di importazione hanno seguito un trend rialzista da metà gennaio a causa dell’offerta in calo. Il PE ha iniziato a seguire lo stesso trend a marzo, mentre gli aumenti hanno acquisito velocità ad aprile a causa delle allocazioni ridotte dal Medio Oriente.

Domanda prodotti finiti indifferente a stagionalità

I mercati di PP e PE si sono di recente stabilizzati sui massimi degli ultimi mesi, intanto, poiché l’attività è relativamente rallentata dopo che i trasformatori hanno rimpiazzato le scorte pagando aumenti più forti. Inoltre, la domanda di prodotti finiti non ha soddisfatto le aspettative sulla base della stagionalità finora perché le incertezze economiche e il cambio elevato USD/TRY hanno lasciato un’ombra sul mercato dopo le elezioni politiche.

“Ci stiamo preparando alla Fiera Domotex di Gaziantep, che si terrà a fine aprile, che potrebbe far crescere la domanda di prodotti finiti dalle destinazioni dell’export”, hanno riportato diversi produttori di tappeti. Intanto, un produttore di packaging in PE ha commentato “Diversi trasformatori di shopper stanno facendo funzionare le fabbriche a capacità ridotte, pesando ulteriormente soprattutto sulla domanda di HDPE film”.

Limitazioni offerta supportano ancora PP, PE

La disponibilità corta di PP è stata tra i principali fattori dietro gli aumenti più forti rispetto al PE durante gli ultimi due mesi. L’assenza di fonti arabe per alcune manutenzioni e delle interruzioni non programmate è stata in parte compensata dalla presenza di alcuni carichi irregolari dall’America.

“I problemi di offerta di alcune fonti europee hanno rafforzato le preoccupazioni”, ha ricordato un trader, riferendosi alle interruzioni di SABIC, Borealis e Braskem. Un trasformatore di bcf questa settimana ha affermato “Il nostro fornitore del sud Europa ha avuto dei ritardi con le consegne per aprile”.



Per il PE, il fermo impianto di Qapco sull’LDPE ha portato a meno quote dal Qatar, oltre a voci di mercato secondo cui anche l’offerta di LLDPE del produttore sarebbe corta. I buyer hanno poi riportato che le fonti arabe non hanno allocato quote significative in Turchia questo mese, citando la mancanza di margini positivi.



Sentimento si rafforza per petrolio, Cina in rialzo

I player della Turchia non si aspettano un cambio del sentimento nel breve termine, sulla base del supporto da parte dei mercati energetici. I valori di riferimento globali di NYMEX (WTI) e ICE Brent Europe hanno toccato i livelli più alti da novembre 2018, come suggerito dalla media settimanale del Price Wizard di ChemOrbis.

Un trader ha osservato “Il recente aumento in Cina ha eliminato ogni possibilità di una flessione in Turchia, sulla base dei calcoli teorici. Anche se la domanda non è stata particolarmente forte, con il cambio USD/TRY oltre 5.70 questa settimana, i prezzi in rialzo a livello globale potrebbero mantenere la Turchia sul lato rialzista”. Secondo alcuni buyer, tuttavia, il Ramadan potrebbe ostacolare l’attività di trading a partire dalla seconda metà di maggio.

I prezzi in aumento di petrolio e nafta, assieme all’offerta limitata delle importazioni, hanno incoraggiato i venditori ad adottare un atteggiamento rialzista sulle offerte di PP e PE in Cina. “Questi fattori hanno bilanciato l’offerta ampia nel mercato locale. La domanda è migliorata dopo il taglio dell’IVA, mentre anche i future hanno dato il loro supporto”, hanno rimarcato i player cinesi.
Prova Gratuita