Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Turchia, PET grado tessile e mercato POY non mantengono aumenti

di Merve Madakbaşı - mmadakbasi@chemorbis.com
  • 18/06/2020 (17:53)
I prezzi del PET grado tessile di importazione sono diminuiti questa settimana, dopo aver visto un trend rialzista nella prima metà di giugno in Turchia. Prima, il mercato aveva visto prezzi in rialzo sulla scia dei mercati in miglioramento in Asia dopo le chiusure per il COVID-19. La speranza di un recupero della domanda nel settore del tessile in Turchia, molto toccato dalla pandemia, ha contribuito al sentimento rialzista.

Tuttavia, il trend rialzista ha avuto una durata breve a causa della domanda cauta e della forte concorrenza tra i fornitori.

Prezzi granuli PET tessile in calo sui massimi

Secondo l’ Analisti settimanale del PET di ChemOrbis, il range complessivo per i granuli di PET tessile dall’Asia è quotato a $680-710/ton CIF Turchia, cash. I massimi sono stati rivisti in calo di $20/ton sulla settimana in risposta all’interesse all’acquisto non sufficiente.



Domanda tiepida pesa su venditori nonostante prezzi in rialzo

“Le attività restano inferiori rispetto a quanto sperato dai venditori dopo la revoca delle misure anti-COVID in Turchia e in altri mercati. I trasformatori stanno facendo funzionare le fabbriche a tassi ridotti sulla base degli ordini in calo dall’export”, hanno osservato i player.

Un trader ha riportato a ChemOrbis, “I trasformatori avevano scorte elevate durante la pandemia o hanno acquistato a maggio a prezzi più bassi. Ci vuole tempo prima di vedere una ripresa degli ordinativi per le merci tessile a causa dell’impatto della pandemia. Se la domanda fosse forte, i prezzi potrebbero sostenere gli aumenti sulla scia dei prezzi del petrolio”.


Produttore domestico richiede misure di salvaguardia

Il Ministero del commercio ha lanciato un’indagine sulle importazioni di granuli di PET tessile di importazione su richiesta di un produttore domestico della Turchia, SASA A.S, che potrebbe portare a misure di salvaguardia nel lungo periodo.

La prima risposta dei player è stata debole poiché l’indagine potrebbe richiedere un minimo di nove mesi. I venditori hanno commentato “Molti clienti importano materiale con documenti per la riesportazione quindi non ci aspettiamo un impatto severo nel caso in cui si decida di applicare ulteriori dazi sull’import”.

Alcuni player, d’altra parte, ritengono che le importazioni possano essere fortemente colpite da una possibile misura di protezione il prossimo anno.

Secondo le Statistiche di importazione di ChemOrbis, la Turchia ha importato circa 45,000 ton di granuli di PET tessile tra gennaio e aprile 2020. Il volume indica un incremento del 25% dallo stesso periodo dello scorso anno mentre l’import ha mostrato una crescita costante per questo particolare periodo dal 2015.

Tentativi di aumento su POY falliti perché India e Cina competono per quota di mercato

Una crescente concorrenza tra Cina e India ha prevalso in Turchia dall’inizio di giugno, evitando aumenti sui prezzi. I produttori cinesi di filato parzialmente orientato (POY) hanno ottenuto delle buone vendite in Turchia tra aprile e maggio, fino a che l’India non è tornata attiva dopo il lockdown, con prezzi più competitivi.

Le offerte di filato parzialmente orientato (POY) con 300-500 D (denier) sono state riportate in un range di $750-880/ton CIF, cash, comprese varie origini.

Il POY indiano è in rialzo di $20/ton sui minimi a $750-780/ton ma è rimasto inferiore alle origini cinesi, pari o superiori a $820/ton. Un venditore ha riportato “I nostri clienti hanno espresso controfferte in ribasso citando le offerte indiane. Preferiamo non offrire molto per questo motivo”.

Giovedì, un player ha riportato “Un produttore della Malesia ha applicato cali di $60/ton portando i prezzi di $810/ton rispetto all’inizio della settimana. Ci aspettiamo che altri produttori asiatici lo seguano perché il mercato è in calo”.

Prova Gratuita
Login