Skip to content




Mercati

Asia Pacifico

  • Cina
  • SEA & India
  • (Indonesia, Vietnam, Malaysia, Singapore, Philippines, Thailand, India)
  • Europa

  • Italia
  • Nord Europa
  • (Austria, Belgio, France, Germania, Paesi Bassi, Svizzera)
  • Africa

  • Egitto
  • Africa
  • (Algeria, Tunisia, Libya, Marocco, Nigeria, Kenya, Tanzania, Sudafrica)

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Turchia, annunciate statistiche import-export di gennaio

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 01/03/2016 (15:05)
Secondo i dati del Ministero del Commercio e dell’Istituto di statistica della Turchia (TurkStat), sia le importazioni e le esportazioni del paese sono calate a gennaio. Le esportazioni sono diminuite del 22% a $9.597 miliardi, mentre le importazioni sono scese del 19.7% a $13.358 miliardi a gennaio, rispetto all’anno precedente. Il deficit commerciale estero del paese è diminuito del 13.4% a $3.762 miliardi a gennaio, rispetto a $4.343 miliardi nello stesso mese del 2015.

Le esportazioni e le importazioni del paese su base destagionalizzata e rivista per gli effetti del calendario sono scese rispettivamente dell’1.1% e dell’1.5% a gennaio, rispetto al mese precedente. Le esportazioni della Turchia riviste in base agli effetti del calendario sono calate del 20%, mentre le importazioni hanno registrato una diminuzione del 17% rispetto all’anno precedente.

Le esportazioni verso l’Unione europea sono scese del 9.7% sull’anno a $4.75 miliardi a gennaio, da $5.259 miliardi nello stesso mese del 2015. La Germania ha continuato a essere la principale destinazione delle esportazioni della Turchia. L’export verso il paese ha raggiunto $1.9 miliardi. La Germania è stata seguita dal Regno Unito ($650 milioni), dall’Italia ($570 milioni) e dall’Iraq ($469 milioni) come principali destinazioni dell’export dalla Turchia.

A gennaio, la Cina è rimasta la fonte principale delle importazioni della Turchia, per un valore di $1.924 miliardi. La Cina è stata seguita dalla Russia ($1.345 miliardi), dalla Germania ($1.163 miliardi) e dall’Italia ($606 milioni) come principali esportatori in Turchia.
Prova Gratuita
Login