Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Turchia, export in calo, import in crescita a febbraio

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 31/03/2017 (13:37)
Secondo i dati del Ministero del commercio e dell’Istituto turco di statistica (TurkStat), l’export in Turchia è diminuito mentre l’import è cresciuto a febbraio. Le esportazioni sono scese dell’1.9% a $12.127 miliardi e l’import è incrementato dell’1.6% a $15.820 miliardi a febbraio, rispetto allo scorso anno. Il deficit commerciale della Turchia è aumentato del 15% anno su anno, a $3.693 miliardi.

Le esportazioni destagionalizzate e riviste per gli effetti del calendario sono aumentate dell’1.8% nel paese, mentre le importazioni sono aumentate dell’1.7% a febbraio, rispetto al mese precedente. Import ed export dalla Turchia riviste per gli effetti del calendario sono aumentate rispettivamente dello 0.7% e del 5.5% sull’anno.

L’export dalla Turchia verso l’Unione europea è calato del 3.2% sull’anno a $5.539 miliardi a febbraio. La Germania è diventata la prima destinazione dell’export turco, per un valore di $1.119 miliardi. La Germania è stata seguita da EAU ($938 milioni), Iraq ($725 milioni) e Regno Unito ($702 milioni) come principali destinazioni per l’export dalla Turchia.

A febbraio la Cina è rimasta la principale fonte dell’import per la Turchia, per un totale di $1.643 miliardi. La Cina è stata seguita da Germania ($1.439 miliardi), Russia ($1.304 miliardi) e Francia ($767 milioni) nell’elenco dei principali esportatori in Turchia.
Prova Gratuita
Login