Skip to content




Mercati

Asia Pacifico

  • Cina
  • SEA & India
  • (Indonesia, Vietnam, Malaysia, Singapore, Philippines, Thailand, India)
  • Europa

  • Italia
  • Nord Europa
  • (Austria, Belgio, France, Germania, Paesi Bassi, Svizzera)
  • Africa

  • Egitto
  • Africa
  • (Algeria, Tunisia, Libya, Marocco, Nigeria, Kenya, Tanzania, Sudafrica)

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:

Turchia, mercati polimeri lottano con domanda debole in vista di aprile

di Merve Madakbaşı - mmadakbasi@chemorbis.com
  • 29/03/2024 (12:06)
La pausa del Ramadan ha pervaso i mercati dei polimeri della Turchia nelle ultime settimane, pesando sull’offerta nonostante i costi favorevoli. Le scarse discussioni di prezzo per via dei problemi più marcati di liquidità hanno influito sulle poliolefine, sul PVC, sul PET e sugli stirenici a pochi giorni dalle elezioni di domenica. Inoltre, l’offerta per certi polimeri è migliorata grazie all’arrivo dei carichi in ritardo.

Player PP e PE in attesa tra aspettative in calo

I prezzi del PP e del PE hanno seguito un trend da stabile a in calo questa settimana, con non molta attività di trading in corso prima dei nuovi annunci. La domanda si è indebolita a causa dei settori dei derivati fiacchi, mentre anche i problemi monetari e le aspettative ribassiste hanno mantenuto i buyer inattivi.

“I trasformatori si stanno preparando a sospendere le loro attività per alcuni giorni durante le festività prolungate. I buyer non sembrano disposti a rifornirsi in vista della lunga festività dell’Eid al-Fitr sulla base delle diffuse aspettative ribassiste durante il breve mese lavorativo. Inoltre, i costi elevati dei prestiti bancari e le deboli esportazioni hanno attenuato la propensione”, hanno commentato i player.

Fonti da parte di alcuni produttori di poliolefine in Medio Oriente hanno detto, “Stavamo pensando di annunciare i nostri nuovi prezzi di PP e PE alla fine della prossima settimana. Ciononostante, potremmo aver bisogno di rispondere ai nostri clienti più velocemente poiché la maggior parte di loro sembrava disposta a chiudere le loro trattative prima che l’atmosfera festiva si facesse sentire”.

Diversi player prevedono che l’LLDPE del Medio Oriente sarà scambiato al di sotto della soglia dei $1100/ton su base CIF il prossimo mese. Un buyer ha detto, “Potremmo vedere i $1500/ton per le controfferte in base al volume. I produttori e i trader avranno bisogno di concludere le loro vendite in un periodo più breve del solito”.

Nel frattempo, il PP è andato un po’ meglio del PE per via del supporto da parte dell’offerta limitata per materiale in pronta consegna. Per quanto riguarda il PE, l’offerta di HDPE film è rimasta ampia, spingendo le offerte locali a un minimo di tre mesi. Secondo i dati medi settimanali di ChemOrbis, l’HDPE film è stato scambiato a $40/ton in meno dell’LLDPE C4 film questa settimana.

CIF Türkiye – Import Prices– PP Raffia – HDPE film – PET Bottle

PVC rischia di soccombere a controfferte in calo

L’attenzione dei player si è rivolta alle indicazioni globali poiché la letargia del Ramadan insieme ai problemi di liquidità ha mantenuto le discussioni di prezzo scarse nel paese. Inoltre, le nuove offerte da parte di alcuni fornitori regolari sono ancora in sospeso. I prezzi teorici si sono attestati da stabili a in calo poiché il trend rialzista del petrolio si è fermato e i buyer hanno espresso idee di vendita in ribasso per il nuovo mese, citando la domanda globale contenuta.

Si prevede che più produttori di PVC stabiliranno i loro nuovi prezzi prima della lunga pausa dell’Eid al-Fitr. I venditori potrebbero concedere cali, anche se di entità modeste. Ciò è basato sui costi elevati e sull’economia incerta, per non parlare della debolezza in Asia dovuta all’abbondante offerta cinese. Nel medio termine, l’impatto dell’indagine AD condotta dall’India su diverse origini di importazione sarà strettamente monitorato.

“I grandi buyer probabilmente otterranno le trattative del K67 esente da dazio al di sotto degli $880/ton su base CIF mentre i carichi statunitensi potrebbero scendere leggermente al di sotto degli $800/ton”, ha detto un player.

Offerta domestica limitata supporta PET bottiglia in una certa misura

La domanda in calo e i volumi ridotti si sono controbilanciati a vicenda nel mercato locale del PET questa settimana, portando a un trend stabile in seguito al trend ribassista di inizio marzo. I prezzi di importazione sono stati sostenuti dalle offerte di esportazione stabili dalla Cina.

I fermi impianto e i tassi di produzione ridotti presso i produttori domestici hanno mantenuto l’offerta limitata. Alcuni venditori hanno terminato i loro volumi fino a giugno. “Il Ramadan non ha supportato i settori delle bevande e del packaging alimentare quest’anno. Tuttavia, i prezzi del PET grado bottiglia sono rimasti per lo più rialzisti”, ha detto un player, aggiungendo che l’avvicinarsi delle elezioni locali ha mantenuto in player sulle spine.

Alcuni buyer di PET grado bottiglia prevedono di vedere una ripresa della domanda nel periodo post-Eid poiché le temperature più calde faranno aumentare il consumo di acqua e bevande. Tuttavia, se la domanda non si riprende e l’offerta aumenta, i venditori potrebbero essere sotto pressione.

Player PS e ABS monitorano catena materie prime

I player nei mercati degli stirenici hanno adottato un approccio attendista, con le nuove offerte da parte di alcuni fornitori della Corea del Sud e dell’Europa ancora in sospeso. Diversi trader hanno commentato, “I produttori di resina sono disposti ad aumentare ulteriormente i loro prezzi ad aprile. Tuttavia, l’avvicinarsi delle festività e l’incertezza circa il periodo post-elezioni mantiene la domanda limitata ai bisogni di base questi giorni, nonostante l’offerta ridotta per materiale in pronta consegna ridotta di HIPS e ABS”.

Dall’altro lato della medaglia, è probabile che i prezzi in rialzo del butadiene in Asia e in Europa forniscano un vantaggio ai fornitori nel nuovo mese, contro la recente stabilizzazione dei mercato spot dello stirene. Sebbene i problemi del flusso di liquidità mantengano l’outlook della domanda incerto, i fattori stagionali e i prezzi del petrolio ai massimi di diversi mesi potrebbero spingere alcuni buyer a rifornirsi in seguito alle festività, secondo i venditori.


Prova Gratuita
Login