Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Turchia: mercato PP non più bilanciato con la Cina

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 01/07/2014 (17:49)
I produttori del Medio Oriente si sono avvicinati al mercato turco del PP con richieste di aumento di $30-40/ton per luglio. I nuovi livelli sono considerati troppo alti dai buyer. Consapevoli che l’offerta resti limitata nel mercato del PP e che i costi siano in rialzo, i buyer non si attendono prezzi in calo, ma sono rimasti comunque sorpresi del taglio degli aumenti richiesti per questo mese.

Un grosso buyer di Gaziantep commenta, “Queste richieste di aumento sono ingiustificate poiché non vi è una particolare domanda. La domanda in Cina non è forte, l’Arabia Saudita sta vivendo la fiacchezza del Ramadan e inoltre non ci sono più nuovi ordini provenienti dall’Iraq. Non è possibile accettare questi nuovi livelli. Sono assurdamente alti”. Ha aggiunto inoltre che un livello logico della fibra dovrebbe essere di circa $1640-1650/ton al massimo basato sul netback in Cina.

Anche un trader ha ammesso di essere stato colto di sorpresa questa settimana dai nuovi livelli in rialzo. Ha commentato, “Queste sono richieste di aumento dettate dai costi, senza alcun sostegno reale della domanda. Crediamo che il mercato del PP in Turchia abbia attualmente dei prezzi troppo elevati”.

Per quanto riguarda i mercati della Cina e del Sudest Asiatico, i prezzi di PP omo dal Medio Oriente sono a $1510-1560/ton CFR Cina, cash, questa settimana, non mostrando alcun cambiamento significativo sulla settimana. Di conseguenza, i prezzi bilanciati di PP basati sul netback in Cina dovrebbero teoricamente raggiungere circa $1570-1620/ton per il rafia e $1600-1650/ton per la fibra su base CFR Turchia. Al contrario, i prezzi attuali dal Medio Oriente in Turchia sono a $1600-1650/ton per il rafia e a $1640-1700/ton per la fibra, tutti su base CFR Turchia, dazio 6.5%, cash questa settimana.

Il grafico sottostante tracciato dallo Strumento di Analisi del Netback di ChemOrbis mostra inoltre il netback più ampio che i produttori del Medio Oriente possono ottenere in Turchia rispetto alla Cina se chiudono le trattative ai loro nuovi livelli in rialzo.

Prova Gratuita
Login