Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Turchia, mercato import polimeri in stand-by prima delle elezioni

di Merve Madakbaşı - mmadakbasi@chemorbis.com
  • 29/03/2019 (12:14)
I mercati dei polimeri in Turchia sono in una situazione di stallo, a pochi giorni dalle elezioni comunali del 31 marzo. Anche se le attese per aprile sono state delineate da una serie di fattori, le incertezze sull’economia hanno creato nuova cautela nei mercati.

Crescenti preoccupazioni per il cambio dominano i mercati

La lira turca aveva gradualmente riacquisito valore contro il dollaro USA a partire da ottobre dello scorso anno, dopo che l’USD ha toccato i massimi storici di 6.88 a metà agosto. Il cambio USD/TRY si è attestato a circa 5.20-5.30 durante febbraio, prima che il dollaro USA rimbalzasse a 5.75 il 22 marzo.

Poliolefine chiudono marzo in rialzo

Verso la fine di febbraio, i buyer di poliolefine sono tornati sul mercato dopo aver iniziato ad esaurire le scorte, facendo crescere l’interesse all’acquisto. Questo, insieme all’offerta ridotta in pronta consegna, ha esercitato pressione sui prezzi grazie anche al supporto delle materie prime.

I prezzi di PP prices hanno registrato notevoli aumenti a causa delle allocazioni ridotte dai fornitori regolari del Medio Oriente. Di conseguenza, i netback positivi hanno attirato i carichi oltre oceano dall’America a partire da marzo, rifornendo il mercato. Secondo il Price Index di ChemOrbis, i prezzi del PP omo di importazioni sono rimasti stabili sui livelli più alti degli ultimi otto mesi per la fibra e degli ultimi quattro mesi per la rafia, sulla base della media settimanale.

Allo stesso modo, le offerte di PE sono aumentate sul mese anche se in modo più limitato rispetto al PP. I fornitori del Medio Oriente hanno ridotto le allocazioni per la Turchia dall’inizio del 2019, citando i netback in calo rispetto alla Cina. La mancanza di disponibilità dall’Iran per i tassi di nolo in aumento per la festa di Newroz e un fermo impianto in Qatar hanno ulteriormente limitato l’offerta.

Tuttavia le incertezze legate all’economia e il tasso di cambio volatile hanno avuto un ruolo centrale di recente, frenando gli aumenti per le poliolefine. “La maggior parte dei player è inattivo e sta monitorando i mercati finanziari invece di fare trading”, ha affermato un trader.

PP rialzista per preoccupazioni sull’offerta

L’outlook per il breve termine del PP è rialzista perché l’offerta resta corta. I venditori hanno intenzione di mantenere la loro politica di prezzi ad aprile sulla base dei costi di petrolio e nafta. Un trader di grandi dimensioni ha sottolineato “Siamo ottimisti circa il post-elezioni, anche se il cambio potrebbe vedere delle oscillazioni a inizio aprile. Ci aspettiamo di vedere una buona domanda di PP fino a maggio”.

Tuttavia i buyer non ritengono possibili forti aumenti ad aprile, affermando “Anche se l’incertezza svanirà dopo le elezioni, le preoccupazioni per l’offerta potrebbero continuare. I tassi di interesse elevate ostacolano l’attività mentre il dollaro USA potrebbe aumentare. L’avvicinarsi del Ramadan pesa sul business del medio termine”.

Nuovi tentativi di aumento attesi per il PE

Ad aprile i fornitori potrebbero cercare aumenti per il secondo mese consecutivo, contando sulle limitazioni dell’offerta. I calcoli teorici del netback sulla base dei prezzi di PE di importazione in Cina suggeriscono che la Turchia non ha alcun premio sulla Cina.

Tuttavia i buyer non si aspettano di pagare aumenti forti. “I carici dall’Iran che ci siamo assicurati prima di Newroz saranno spediti a partire dalla prima settimana di aprile. Il mercato, quindi, non dovrebbe vedere una forte mancanza di offerta”, ha commentato un trasformatore di packaging, in attesa di ricevere i carichi dagli USA nelle prossime settimane.

PVC vede outlook incerto

I prezzi di PVC americano sono diminuti nella seconda metà di marzo in Turchia, sotto la pressione dei mercati in calo in Asia e della domanda bassa, soprattutto di k67.

I prezzi europei, intanto, si sono stabilizzati sui livelli più alti da metà agosto dello scorso anno. Le fonti della regione dovrebbero cercare un rollover. Alcuni trader hanno affermato “Un produttore del nord Europa ci ha informati che non riuscirà a fornire molto materiale il mese prossimo, soprattutto di k70”.

Un produttore di profili ha osservato “La domanda di prodotti finiti è stata insoddisfacente nel terzo trimestre del 2018 a causa del settore costruzioni mediocre, mentre le nostre esportazioni sono state buone. Siamo coperti fino a fine maggio”.

Player PS monitorano stirene

I prezzi spot dello stirene hanno visto un trend rialzista per la maggior parte di marzo, generando le attese di una serie di aumenti nel mercato del PS. Un produttore sudcoreano ha applicato aumenti di $50/ton per aprile.

“L’offerta ridotta dall’Iran ha fatto sì che la disponibilità di PS sia piuttosto modesta, mentre l’inizio della stagione potrebbe far crescere l’interesse all’acquisto in primavera”. Tuttavia, i player osserveranno da vicino le materie prime.
Prova Gratuita