Skip to content

Opzioni Filtro
Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
 

Turchia: nuove riduzioni su prezzi PE da fornitori Arabia Saudita

  • 10/06/2016 (11:28)
I mercati dei polimeri della Turchia stanno continuando a seguire un trend ribassista da metà aprile. La domanda debole da parte dei buyer e l’offerta sufficiente, soprattutto per i gradi di HDPE, hanno portato i venditori a concedere nuove riduzioni sui prezzi anche a giugno. I fornitori di PE del Medio Oriente si erano già avvicinati al mercato delle importazioni della Turchia la scorsa settimana con prezzi più bassi per questo mese. Due produttori sauditi hanno ridotto ulteriormente i prezzi iniziali questa settimana, considerata la pressione dai carichi competitivi disponibili per altre origini della regione e dall’Uzbekistan.

Un produttore dell’Arabia Saudita ha ridotto ulteriormente le sue offerte, in aggiunta alle diminuzioni iniziali di $80/ton per questo mese. Le ultime offerte del produttore per LLDPE c4 film e HDPE film in pronta consegna da magazzino doganale indicano un calo di $10-20/ton su base settimanale. Un trasformatore che ha ricevuto prezzi più bassi dal produttore ha riportato “Abbiamo ricevuto prezzi più bassi dal nostro fornitore. Preferiamo acquistare secondo necessità su base mensile poiché crediamo che la domanda non migliorerà molto dopo il Ramadan”.

Un altro produttore globale aveva abbassato i prezzi dell’HDPE film e b/m dall’Arabia Saudita di $30/ton rispetto agli annunci iniziali di giugno. Una fonte del produttore ha attribuito la decisione alla presenza di materiale competitivo dall’Uzbekistan, che ha influenzato il mercato negli ultimi mesi. La fonte ha affermato “L’attività è stata ridotta per un certo periodo di tempo, e i mercati dei polimeri sono deboli. Questo è il motivo per cui abbiamo diminuito le allocazioni verso la Turchia. Fermeremo l’impianto per una manutenzione programmata tra ottobre-novembre e potrebbero non essere in grado di offrire materiale regolarmente in quel periodo”.

Le attese per il breve termine sono diverse nel mercato del PE. Alcuni player credono che il mercato poterebbe toccare il fondo dopo il Ramadan e cambiare direzione a luglio, considerato il rialzo dei prezzi del petrolio, soprattutto se i fornitori ridurranno le allocazioni verso la Turchia. Tuttavia, secondo altri player, non è probabile che i prezzi aumentino se la domanda non crescerà notevolmente, considerando la pressione esercitata dai carichi dall’Uzbekistan.
Prova Gratuita