Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Turchia, player valutano misure di controllo sulle importazioni di LDPE

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 28/07/2017 (13:45)
Secondo una dichiarazione del Ministro dell’Economia, le misure di controllo hanno incominciato ad essere applicate sulle importazioni dell’ LDPE, come è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il 26 luglio. In precedenza, la Turchia aveva applicato misure di controllo sulle importazioni di LDPE avendo dei tassi di passività calcolati sul valore del dazio doganale di $2200/ton per beni iraniani e di $2000/ton per altre origini. Adesso, questo valore di dazio doganale si è ridotto a $1350/ton a prescindere dalle origini. La nuova dichiarazione è stata applicata in prospettiva, non retroattivamente, effettiva a partire dalla data di pubblicazione.

I player stanno adesso valutando i possibili impatti di questo recente cambiamento sul mercato del PE. Molti player concordano che più offerte iraniane emergeranno in Turchia nelle prossime settimane, di conseguenza.

Un trasformatore ha già ricevuto un’offerta di LDPE film dall’Iran questa settimana, dopo tanto tempo, attribuendo questo alla recente revisione sulle misure di controllo. “Non eravamo interessati nei carichi iraniani di LDPE prima, ma potremmo considerare di consumarli per la nostra produzione nel breve periodo adesso che questa origine ha una posizione vantaggiosa”, ha commentato. Anche un grosso buyer ha detto, “Se i suoi prezzi fossero competitivi, allora avremmo acquistato LDPE iraniano poiché l’offerta dal Medio Oriente è limitata”.

Un trasformatore di imballaggi, tuttavia, ha osservato, “Non abbiamo alcuna intenzione di cambiare le nostre fonti regolari per ora, a causa degli standard di qualità. Inoltre, crediamo che arriverà più LDPE iraniano in Turchia da adesso in poi e questo potrebbe causare un rialzo dell’offerta”. Un altro buyer non crede che la nuova decisione influenzerà il mercato, puntando sul fatto che l’Iran non ha una grande capacità produttiva di LDPE rispetto all’ HDPE.

Una fonte di un venditore di PE dal Medio Oriente ha commentato, “Non ci aspettiamo che la notizia avrà un grosso impatto sulle nostre vendite di LDPE considerando il fatto che di solito allochiamo una quota limitata alla Turchia e la distribuiamo ai nostri clienti regolari. Tuttavia, il produttore locale di PE potrebbe essere influenzato dalle recenti regolamentazioni più di altri venditori”.
Prova Gratuita
Login