Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Turchia, prezzi import PP inferiori alla Cina per la prima volta da gennaio

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 03/11/2017 (16:34)
I prezzi import di PP omo in Turchia e Cina hanno seguito direzioni differenti da inizio ottobre in quanto il mercato cinese ha seguito un trend da stabile a in leggero rialzo di recente mentre il mercato turco era sotto pressione per la domanda debole e l’eccesso di offerta.

Come si può vedere dal grafico sottostante ottenuto con il Price Wizard di ChemOrbis, il mercato del PP della Turchia ha iniziato ad attestarsi sotto i livelli della Cina per la prima volta da gennaio dopo una discesa graduale, perdendo il premio che aveva sulla Cina da inizio ottobre.



Calcolando il netback su base Cina, le forti diminuzioni non sono considerate come durature in Turchia anche se la domanda continua a creare pressione ribassista.

DI conseguenza, alcuni player sono preoccupati che i netback negative possano spingere gli importatori a destinare le loro allocazioni verso altri mercati globali. Un distributore ha osservato “Osservando la Cina, il mercato turco del PP non dovrebbe scendere ulteriormente. L’offerta potrebbe ridursi se le allocazioni import diminuiranno e le scorte locali si abbasseranno”.

Anche un buyer ha commentato “Non ci attendiamo forti cali in quanto i prezzi del PP sono già al di sotto della Cina. Abbiamo intenzione di acquistare quote limitate anche se non abbiamo necessità urgente di materiale per assicurarci di essere coperti quanto la disponibilità inizierà a diminuire”.

D’altra parte, i trasformatori che hanno scorte più che sufficienti preferiscono aspettare altri ribassi in quanto non si attendono cambiamenti significativi nelle dinamiche del mercato.

Anche se i calcoli teorici del netback suggeriscono che non siano possibili altre diminuzioni nel mercato del PP della Turchia in quanto dovrebbe avere un premio sulla Cina con condizioni di mercato bilanciate, i due mercati potrebbero non ribilanciarsi immediatamente. Come si può vedere dal grafico sopra, lo stesso caso si è verificato tra Turchia e Cina nell’ultimo trimestre del 2016, quando la Turchia si è attestata per almeno tre mesi ben al di sotto della Cina.
Prova Gratuita
Login