Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

UE aumenterà dazi dalla Tailandia nel 2015

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 10/12/2014 (18:07)
Come riportato nella Gazzetta ufficiale del 31 dicembre 2013, la UE ha intenzione di avviare alcuni cambiamenti nell’ambito del Sistema di preferenze generalizzate (SPG) dal 2015. Anche la Turchia dovrebbe adottare questo sistema, anche se non ci sono ancora dichiarazioni ufficiali in merito.

In linea con le revisioni sopra menzionate, Cina, Equador, Maldive e Tailandia saranno rimossi dalla categoria "Paesi in via di sviluppo" ed inclusi nella categoria "Altri paesi". La UE aumenterà i dazi doganali sulle importazioni provenienti da questi paesi.

Botswana, Camerun, Costa d’Avorio, Fiji, Ghana, Kenya, Namibia e Swaziland saranno inclusi nella categoria paesi in via di sviluppo, mentre, El Salvador, Guatemala e Panama saranno aggiunti nell’elenco dei "Paesi che beneficiano di incentivi speciali".

La Tailandia è tra i paesi maggiormente colpiti dalle novità, poiché come la Cina è già compresa nell’elenco dei paesi in via di sviluppo, ma ha una posizione speciale che impone alla Cina il dazio del 6.5% per l’import verso Turchia e UE. I dazi per le origini tailandesi, compresi PP omo, PP copo, LLDPE, HDPE, LLDPE, PVC, PET e ABS dovrebbero aumentare al 6.55 dal 1° gennaio 2015, dal 3% attuale.

Nei primi dieci mesi dell’anno, l’import totale in Turchia dalla Tailandia ha raggiunto le 33,740 ton, di cui 16,394 ton di PE, 10,860 ton di PS, 802 ton di ABS e 357 ton di EPS.
Prova Gratuita