Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

USA: Fed rialza tassi per 2ª volta in otto anni, petrolio in calo

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 15/12/2016 (18:05)
Secondo quanto riportato dai media, la Federal Reserve (Fed) degli USA ha rialzato i tassi di interesse principali di 25 punti base durante il meeting del 14 dicembre, per la seconda volta da dicembre 2008. I nuovi tassi di interesse della Fed sono riportati in un range tra 0.50%-0.75% rispetto a quello precedente tra 0.25%-0.50%.

La Fed ha riportato che la banca centrale stava attraversando un periodo di incertezza a seguito dell’elezione del nuovo presidente, in quanto le politiche che verranno adottate in futuro e i potenziali effetti sull’economia del paese non sono ancora chiari. La Fed ha inoltre affermato che potrebbero esserci nuovi aumenti sui tassi di interesse nel 2017 se lo scenario rimarrà incerto.

Dopo la decisione della Fed, l’USD è salito rispetto a diverse valute estere e i prezzi del petrolio sono scesi del 3% la sera di mercoledì 14 dicembre. Il petrolio Brent ha chiuso la giornata di ieri a $53.90 dopo aver toccato $53.80, mentre il petrolio NYMEX è stato chiuso a $51.04 dopo essere sceso a $50.92 durante le contrattazioni infragiornaliere. Tuttavia, i prezzi del petrolio hanno iniziato a stabilizzarsi nuovamente nella giornata di giovedì.

Il continuo apprezzamento dell’USD può colpire negativamente la domanda di petrolio, in quanto l’acquisto di greggio in USD sarà molto più costoso per altri paesi.
Prova Gratuita