Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Venditori asiatici ABS rinnovano la fiducia nonostante stirene volatile

di Merve Sezgün - msezgun@chemorbis.com
  • 15/04/2019 (10:51)
I prezzi dell’ABS d’importazione in Cina e Sudest Asiatico hanno ripreso il trend rialzista la scorsa settimana dopo due settimane di diminuzioni. L’aumento dei future del petrolio ha incoraggiato i venditori ad adottare una posizione rialzista, nonostante i buyer siano rimasti cauti con gli acquisti data l’attuale volatilità del mercato spot dello stirene.

Aumenti sui prezzi da Taiwan e Corea del Sud

La scorsa settimana i produttori di Taiwan e Corea del Sud hanno applicato aumenti modesti pari a circa $10-30/ton sulle offerte di ABS nei mercati di Cina e Sudest Asiatico, citando il rafforzamento del sentimento.

Secondo i dati del Price Index di ChemOrbis, le medie settimanali dei prezzi di ABS su base CFR Cina/SEA hanno registrato aumenti la scorsa settimana per la prima volta dopo che a metà marzo avevano toccato il livello più alto da quattro mesi.



Supporto dal rialzo del petrolio

I player hanno commentato che il sentimento nei mercati asiatici dell’ABS si è rafforzato per via del rialzo dei future di petrolio e nafta, entrambi raggiungendo il livello più alto da oltre cinque mesi.

Un trader di Hong Kong ha commentato, “I venditori di ABS hanno comunicato aumenti di prezzo al mercato grazie al supporto del rialzo del petrolio. Nonostante la volatilità dello stirene, i costi di petrolio e nafta in rialzo hanno rafforzato il sentimento”.

ACN aumenta al livello più alto da molti mesi

I prezzi spot dell’ACN su base CFR Cina hanno seguito un trend per lo più rialzista da fine febbraio per via della limitata offerta globale, hanno riportato i trader. I prezzi spot hanno recentemente raggiunto il livello più alto da novembre.

Altri fattori hanno contribuito ai tentativi di aumenti

Secondo alcuni trader in Cina, il sentimento del mercato è stato supportato anche dall’ottimismo derivante da un possibile accordo commerciale tra USA e Cina. Un venditore ha sottolineato, “Gli sviluppi positivi nelle trattative commerciali hanno rafforzato il sentimento”.

Intanto, la riduzione dell’IVA nel settore manifatturiero della Cina ha avuto per ora un effetto lieve sulla domanda. Un trader ha dichiarato, “Ci aspettavamo che la riduzione dell’IVA avrebbe spinto la domanda all’inizio del secondo trimestre. L’effetto per ora è stato limitato”.

La volatilità dello stirene impatta il sentimento

Nonostante tutti i fattori sopra citati, l’attuale volatilità nel mercato asiatico dello stirene ha gettato un’ombra sui tentativi dei venditori di spingere i prezzi al rialzo in quanto potrebbe rappresentare un motivo di scontro nelle negoziazioni con i buyer.

Un trader della regione ha commentato, “Lo stirene continua a oscillare poiché gli elevati livelli di offerta in Cina pesano sui prezzi mentre il rialzo dei future del petrolio sostengono il mercato. L’esplosione al cracker di Formosa a Mailao ha avuto un impatto limitato sui prezzi in quanto non ha colpito l’impianto di stirene del produttore”.

I prezzi spot dello stirene in Asia stanno seguendo un trend volatile da oltre un mese. Il mercato ha visto un forte rimbalzo due settimane fa, ma ha poi registrato delle diminuzioni.
Prova Gratuita