Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Versalis (Italia) progetta di cambiare il cracker di Dunkirk per etano US

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 08/10/2014 (17:44)
Secondo fonti di mercato, Versalis, il produttore petrolchimico dell’italiana Eni SpA, sta pianificando di convertire i loro cracker di vapore a Dunkerque, Francia in cracker di gas al fine di poter utilizzare etano proveniente dagli Stati Uniti.

La società si aspetta di consumare l’etano fino al 50% della loro produzione di etilene entro il 2016. La capacità di produzione del cracker intenderebbe rimanere a 500.000 tonnellate / anno.

Versalis possiede anche altri due crackers a Brindisi e a Priolo, Italia. La società ha chiuso definitivamente le 490.000 tonnellate/anno nafta-alimentato vapore prodotte dal cracker a Porto Marghera alla fine di settembre, al fine di condurre un progetto di € 200 milioni (257 milioni di dollari) nel sito, che convertire il cracker in un hub eco-friendly.

Nel frattempo, Versalis sta progettando di riprendere la loro linea da 200.000 tonnellate / anno di stirene Mantova in Italia la prossima settimana. L’impianto di Mantova ospita due linee di stirene con una capacità di produzione totale di 600.000 tonnellate / anno. L’altra linea è rimasta in funzione durante l’arresto.
Prova Gratuita
Login