Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Vietnam, mercato di importazione del PP rafia ai minimi da fine 2016

di Merve Sezgün - msezgun@chemorbis.com
  • 22/08/2019 (10:32)
I dati dei Price Index di ChemOrbis mostrano che la media settimanale dei prezzi di importazione del PP omo rafia su base CIF Vietnam hanno recentemente raggiunto il livello minimo da Dicembre 2016 dato che il mercato ha seguito un trend ribassista a fronte della domanda stagnante.

Come si può vedere dal grafico del Price Wizard di ChemOrbis, il mercato di importazione del PP rafia del paese sta seguendo un trend ampiamente ribassista da metà maggio se non viene considerato il miglioramento di breve durata avvenuto a luglio. Rispetto a tre mesi fa, la media settimanale dei prezzi ha registrato un calo complessivo di quasi $150/ton.



Buyer inattivi perché si aspettano ulteriori diminuzioni dei prezzi

I player attribuiscono la domanda debole ai continui cali dei prezzi con buyer che rimangono cauti riguardo agli acquisti oltre alle loro necessità dato che si aspettano di vedere ulteriori cali nel breve termine.

Un trader vietnamita ha commentato, “L’attività commerciale rimane limitata dato che i buyer evitano di fare acquisiti su larga scala. I venditori concedono ulteriori sconti di $10-20/ton sulle trattative concluse. Secondo alcuni, il mercato del PP potrebbe continuare a seguire un trend da stabile a in calo fino a metà settembre.”

Sentimento sotto pressione dai ribassi in Cina

Il mercato del PP rafia di importazione ha esteso le sue diminuzioni poiché la domanda non è migliorata per un’altra settimana a causa dei future in calo, offerta locale ampia e la svalutazione dello yuan. Un trader in Cina ha notato che diversi trader stanno offrendo altri sconti ai buyer in modo da ridurre le proprie scorte.

“Il trend ribassista attuale in Cina mantiene il mercato del PP in Vietnam sotto pressione poiché i buyer credono che i prezzi non cambieranno direzione a meno che la Cina non aumenti. L’outlook non è forte per via delle tensioni commerciali, la svalutazione della moneta e la crescente paura circa l’economia globale”, ha detto.
Prova Gratuita
Login